Sernaglia, addio a Ferruccio Bertazzon: fondò la fabbrica di giostre Bertazzon 3B con i fratelli

Si è spento ieri, a 97 anni Ferruccio Bertazzon (nella foto),  ultimo rimasto in vita dei tre fratelli fondatori della Bertazzon 3B di Sernaglia della Battaglia, tra le più importanti industrie per la fabbricazione di giostre, attrezzature per giardini e attrazioni per parchi divertimento e spettacoli viaggianti.

I fratelli Luigi, Ferruccio e Marcello Bertazzon fin da ragazzi avevano intrapreso la strada della meccanica, dopo aver frequentato le scuole industriali, portando avanti l'attività di produzione di carri agricoli e di ferro battuto del padre, il cavalier Giobatta Bertazzon, ed in seguito lavorando come tecnici montatori aeronautici.

Con gli anni avevano poi iniziato a produrre strutture metalliche per l'edilizia, serramenti in legno, intelaiature in ferro e a riparare le giostre che arrivavano per la festa del patrono, fino alla costruzione della prima giostra di autoscontri nel 1953 (nella foto sotto, con i tre fratelli Bertazzon).

Avevano avviato così la produzione di strutture per spettacoli viaggianti, aprendosi anche verso i mercati esteri. Nel 1962 hanno fondato la ditta Bertazzon 3B e sono stati i primi, negli anni '60, a costruire una pista per go-kart smontabile. Assieme all'amico Domenico Venier hanno progettato inoltre un motore innovativo per autoscontri.

Lo stabilimento in via Trevigiana è stato costruito nel 1964 ed oggi l'attività di prototipazione, costruzione e allestimento delle giostre è portata avanti dai figli dei fondatori.


Sernaglia Betazzon 3b 1953

L'imprenditore Ferruccio Bertazzon è stato il primo caso di sequestro di persona della Marca Trevigiana.
Era il giugno del 1982 quando degli uomini armati si sono introdotti nella sua abitazione, rapendolo e portandolo in Emilia Romagna.

Fortunatamente, in un momento di distrazione dei sequestratori, è riuscito a liberarsi e a fuggire sulla statale Romea, dove ha chiesto aiuto agli automobilisti di passaggio. Il fatto, denunciato alla Criminalpol, è stato seguito da tutti i media nazionali e dalla stampa dell'epoca.

Bertazzon ha preso parte alla Seconda guerra mondiale e faceva parte dell'Associazione nazionale combattenti e reduci. Lascia la moglie Lucia, i figli Gian Battista ed Annamaria, la nuora Marilisa, il genero Francesco, la nipotina Ludovica e tutti i parenti.

Il funerale avrà luogo domani, sabato 15 dicembre alle ore 15 nella chiesa arcipretale di Sernaglia della Battaglia, mentre il rosario sarà recitato questa sera, venerdì 14 dicembre alle ore 19 sempre nella parrocchiale.

(Fonte: Antonella Callegaro © Qdpnews.it).
(Foto: Le Memorie e Bertazzon 3B).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport