Falzè di Piave, appello dell'Oipa di Treviso per un nuovo rifugio per i cani senza padrone

Il gruppo "Oipa Treviso - una zampa per il rifugio" lancia sui social un accorato appello per trovare il prima possibile una nuova sistemazione per i tanti cagnolini accuditi nel rifugio di Falzè di Piave, in via Donegal 33, che dovrà essere lasciato nel mese di dicembre.

Proprio nel periodo che precede le feste natalizie, nel quale si è più sensibili a richieste di aiuto e a manifestazioni di solidarietà, i volontari dell'Oipa dovranno abbandonare il luogo che aveva ospitato i loro amici a quattro zampe e cercarne con urgenza un altro per evitare inutili sofferenze e disagi ai loro animali.

I volontari hanno voluto utilizzare i social network e i gruppi Facebook locali per spiegare la situazione.

"A dicembre - si legge nel post pubblicato su Facebook - noi di Oipa Treviso dovremo liberare lo spazio occupato dal nostro amato "Una zampa per il rifugio" di Falzè di Piave e a tutt'oggi non abbiamo trovato un altro posto dove trasferire i nostri amici pelosi".

La richiesta di aiuto continua specificando che l'associazione è alla ricerca di un nuovo posto, anche una casa vecchia che sia dotata di luce e acqua, in comodato d'uso, possibilmente in un luogo tranquillo, lontano da altre abitazioni.

La zona indicata dai volontari è quella della sinistra Piave fra i comuni di Pieve di Soligo, Falzè, Susegana, Santa Lucia di Piave e Mareno di Piave, luoghi vicini alle residenze di chi si occupa dei cagnolini.

"Vi chiediamo aiuto - si legge ancora nel post - come abbiamo spesso fatto per i tanti animali che in questi anni hanno avuto bisogno di noi. Se avete o sapete di qualcuno che ha una proprietà nelle zone indicate, e che potrebbe diventare la sede del nostro nuovo rifugio, non esitate a contattarci. Noi ci contiamo, ci speriamo".

Si può facilmente entrare in contatto con i volontari dell'Oipa di Treviso chiamando direttamente i numeri che si trovano sul sito dell'associazione o scrivendo all'indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Proprio a Natale, con una mano sul cuore, chi ama veramente gli animali saprà aiutare questi ragazzi e i loro amici a quattro zampe.

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: Freepik).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport