Sernaglia della Battaglia, la baby campionessa Margherita Borsoi tra i premiati del premio Civilitas

Nell'elenco dei premiati della 24esima edizione del "Premio Civilitas – Civiltà nella Comunità", che avrà luogo martedì 6 novembre al Teatro Accademia di Conegliano, per la categoria "Giovani Emergenti", c'è anche la 12enne Margherita Borsoi (nella foto)  di Falzè di Piave, campionessa di Taekwondo che sogna le Paraolimpiadi.

Attraverso questo premio l'associazione Dama Castellana intende individuare e far conoscere alla collettività le storie di quelle persone che a livello locale, nazionale ed internazionale hanno dedicato la loro vita o hanno svolto azioni che le hanno distinte per la loro dedizione ed il loro impegno nell'aiutare il prossimo o nella realizzazione di azioni uniche.

Margherita, nata senza avambraccio e mano sinistra, attualmente frequenta la seconda media. E' diventata una campionessa sportiva ed è un esempio di vita per la sua forza di volontà e determinazione. Le piace tantissimo giocare con suo fratello e con gli amici, ama andare in bicicletta, pattinare con i roller, camminare in montagna e andare al cinema. La sua ultima sfida è quella di aver voluto imparare a suonare il pianoforte e da qualche anno lo sta studiando con risultati sorprendenti per tutti. Oltre alla scuola, Margherita ama lo sport in generale, pratica taekwondo, sci, nuoto e sogna le Paraolimpiadi.

Nel marzo scorso ha ricevuto l'onorificenza di Alfiere d'Italia dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, un titolo riservato ai ragazzi minorenni, che viene conferito a coloro che, per comportamento o attitudini, rappresentano un modello di buon cittadino e si sono distinti nel senso civico, altruismo, solidarietà e atti di coraggio.

Margherita fa parte dell'associazione "Art4Sport" onlus, fondata dalla famiglia della campionessa paralimpica Bebe Vio, pratica il Taekwondo, l'arte marziale coreana, con l'Accademia Taekwondo Treviso Conegliano ed è stata la prima atleta con disabilità a prendere parte alla competizione internazionale per normodotati.

Dopo aver vinto diverse medaglie, lo scorso 21 ottobre ha ottenuto la medaglia d'argento ai campionati Tuscany Open, competizione di Taekwondo con ben 506 iscritti appartenenti a oltre 50 società, svoltasi a Montecatini Terme in Toscana, battendo un'atleta francese.

Soddisfazioni in famiglia anche per il fratello minore dal quale Margherita ha preso la passione per questa disciplina, Matteo Borsoi, di dieci anni, che sempre durante la stessa manifestazione ha conquistato la medaglia di bronzo vincendo contro un'atleta proveniente da Milano.

(Fonte: Antonella Callegaro © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport