Maltempo, regge il Quartier del Piave: disagi maggiori a Falzè di Piave e Vidor

Il Quartier del Piave sembra aver retto finora all'ondata di maltempo. Disagi e qualche danno di lieve entità sono il bilancio di questa notte, trascorsa dalle amministrazioni comunali a vigiliare sui rispettivi territorii.

"A Vidor (nella foto il ponte sul Piave)  siamo stati fortunati: non abbiamo avuto grossi danni, se non per l'acqua che ha rovinato la pista ciclabile sulle rive del Piave e la barriera da rifare - spiega il sindaco Albino Cordiali - Comunque non si tratta di grosse criticità. Stanotte siamo andati a controllare il livello del Piave, che ha raggiunto quello della piena del 2002. Stamattina la situazione è tranquilla".

“Nel territorio comunale non ci risultano danni legati al maltempo di questa notte”, riporta il primo cittadino di Moriago della Battaglia, Giuseppe Tonello, mentre da Farra di Soligo il sindaco Giuseppe Nardi riferisce che "gli operai comunali e la Protezione civile hanno rimosso tre alberi caduti in strade secondarie, per il resto nessun altra segnalazione”.

"La zona più colpita è stata Falzè di Piave, dove ieri sera attorno alle 19 è caduto un albero vicino al cimitero - dichiara l'assessore alla Protezione civile di Sernaglia della Battaglia, Vanni Frezza - Gli operai del Comune sono intervenuti subito a rimuoverlo. Questa mattina siamo andati a controllare a Passo barca, dove il livello dell'acqua è notevolmemte salito. Insieme alla Protezione civile è stato eretto un muretto provvisorio di contenitori di sabbia per proteggere la casa piu vicina al fiume, per prevenire l'eventuale entrata dell'acqua. Stiamo facendo ancora un monitoraggio, ma non sembrano esserci altri danni".

“A Pieve di Soligo – comunica il sindaco Stefano Soldan – fortunatamente non ci sono stati danni ingenti nel territorio comunale, nulla di paragonabile a quanto accaduto in altre zone. A Pieve, nella serata di ieri, sono caduti alcuni alberi e cartelli, inoltre si sono verificati dei piccoli guasti all’illuminazione pubblica, che provvederemo a riparare nei prossimi giorni”.

"La situazione è stazionaria e non vi sono criticità - fa il punto della situazione di Refrontolo la prima cittadina Loredana Collodel - Staremo comunque a monitorare il territorio e presumibilmente chiuderemo il Centro operativo comunale domattina".

"Per fortuna il maltempo non ha causato grosse conseguenze - riporta Giorgio Comuzzi, vice sindaco di San Pietro di Feletto - Comunque era tutto monitorato costantemente ed eventualmente saremmo stati pronti ad intervenire".

(Fonte: Luca Nardi, Antonella Callegaro e Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport