L'ordinario militare nazionale a Sernaglia per celebrare la pace e ricordare il sacrificio del paese

Invitato dal gruppo Alpini sarà l’ordinario militare di tutte le Forze armate, monsignor Santo Marcianò (nella foto),  a celebrare la messa per la pace e il ricordo delle vittime della Grande Guerra e della "battaglia di Sernaglia": lo farà domenica 28 ottobre alle 10.45 nella parrocchiale sernagliese dove sarà accolto dal parroco don Mirko Dalla Torre.

C’è un perché storico anche in questo incontro importante per la comunità sernagliese: il Comune infatti è medaglia d’oro al merito civile. "Perché è davvero una comunità – sottolinea don Mirko - che ha vissuto e patito la guerra sulla propria pelle e nella sua carne viva. E’ quanto sarà anche evidenziato dall’ordinario militare, questo contributo della popolazione, di sangue e sacrificio".

"La motivazione della medaglia merita di essere ricordata - aggiunge il religioso - Dice: "Sernaglia cittadina strategicamente importante lungo la linea del Piave, durante il primo conflitto mondiale, subì l’occupazione militare austro-ungarica e la totale distruzione dell’abitato. La popolazione, duramente colpita da lutti e violenze, costretta allo sfollamento e all’abbandono di tutti i beni personali, seppe dimostrare una grande fama d’animo nel soccorrere coloro che si trovavano in stato di bisogno. I sopravvissuti diedero prova di incrollabile volontà, reagendo agli orrori della guerra, con il ritorno nelle proprie terre e con l’inizio della difficile fase della ricostruzione. Ammirevole esempio di spirito di sacrificio ed amor patrio".

Si capisce, dunque, perché l’ordinario militare, uomo di pace e solidarietà abbia scelto Sernaglia, che offrì il tributo di una persona ogni nove residenti in paese, per celebrare tale ricorrenza. Monsignor Marcianò ha accettato con riconoscenza l’invito degli alpini e della parrocchia per non far dimenticare la tragedia della Grande Guerra. E nel suo compito di assistenza religiosa a tutti i militari l’ordinario in più occasioni ha potuto sottolineare che ora le forze armate si trasformano sempre più nei compiti di solidarietà su svariati fronti nel mondo, per far capire il valore della pace.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: wikipedia).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport