In occasione del centesimo anniversario di Vittorio Veneto, domenica 21 ottobre, alle ore 11, a Fontigo, in via Santa Libera, sarà consegnata ai discendenti dei Caduti di ogni Arma e Corpo nella Grande Guerra, una medaglia commemorativa (nella foto)  dell’impegno e del sacrificio dei congiunti.

L’evento si pone al culmine di una serie di iniziative organizzate dai gruppi Ana di Sernaglia, Falzè e Fontigo che – con il patrocinio del Comune di Sernaglia della Battaglia – in questi anni hanno celebrato il centenario della Prima guerra mondiale attraverso conferenze storiche, rievocazioni ed esposizioni di reperti e cimeli dell’epoca.

L’elenco dei nominativi dei concittadini caduti dal 1915 al 1918 è stato stilato dopo accurate ricerche negli archivi storici pubblici e privati consentendo di reperire importanti informazioni anche laddove, nelle memorie delle famiglie, se ne erano perse le tracce.

La medaglia, recante inciso il nome di ciascun caduto, è stata appositamente commissionata per la circostanza e prodotta dalla ditta Bianconi di Roma su disegno di Paolo Policchi. Realizzata in metallo argentato, per un modulo di 38 millimetri di diametro, raffigura sul lato frontale il capo profilato di un combattente cinto di elmo "Adrian" - quale emblema della Grande Guerra – sovrapposto allo sfondo della scalinata stilizzata del Sacrario di Redipuglia, recante come noto la scritta "Presente" ripetuta su ogni gradone. Sul lato posteriore è riportato il grado ed il nome del caduto all’interno di una corona d’alloro.

(Fonte e foto: Ana Sernaglia della Battaglia).
#Qdpnews.it