Da Sernaglia della Battaglia al Canada, i "Volontari d'Europa" festeggiano il World Ranger Day

"Cari colleghi, sostenitori e amici. Oggi, 31 luglio, celebriamo e commemoriamo il lavoro dei Ranger in tutto il mondo. World Ranger Day evidenzia le sfide e i sacrifici che uniscono i Ranger in ogni paese: gli sforzi combinati di una famiglia globale di persone dedicate, che combattono in prima linea per la conservazione. Questa è un'opportunità per i Rangers di riflettere ed essere orgogliosi delle sfide che hanno affrontato e dei risultati raggiunti.

Oggi è anche un'opportunità molto importante per ricordare i Rangers che sono caduti nella lotta per proteggere la fauna selvatica e luoghi selvaggi, più di 100 Rangers sono stati persi negli ultimi 12 mesi di cui siamo a conoscenza. Li salutiamo in questo giorno speciale.

Ai nostri sostenitori, grazie per essere con noi! Non possiamo farlo senza di voi, significa molto per i Ranger di tutto il mondo sapere che hanno il vostro sostegno. Ti preghiamo di far sapere al mondo che i Rangers che si muovono silenziosamente sul loro lavoro a protezione della fauna selvatica sono apprezzati e rispettati. Happy World Ranger Day!"

Questo il messaggio dell’International Ranger Federation, l’Associazione internazionale che unisce tutti i rangers del mondo. Martedì scorso è stata la loro giornata, il momento per ringraziare tutti per il servizio prestato.

Anche i rangers dei "Volontari d’Europa" di Sernaglia della Battaglia sono uniti dallo stesso sentimento, con il valore aggiunto che il loro lavoro è una attività di volontariato.

Per capire più da vicino l’attività dei ranger del mondo, quest’anno una delegazione di volontari dell’organizzazione "Volontari d’Europa", impegnanti nella tutela ambientale e la protezione animali, si è cimentata in una vacanza alternativa. Proprio sulle orme della "Royal Canadian Mounted Police" (Gendarmerie Royale du Canada), la Regia Polizia a Cavallo Canadese a cui si ispirano i "ranger", sono partiti alla scoperta del Canada. In particolar modo la regione del Quebec ricca di vegetazione e parchi.

Non sono mancati gli incontri con scambio di insegne e patch con le autorità di Polizia locali e soprattutto con gli addetti de "Parks/Parc Canada" presenti in ogni sito, impegnati nella promozione dei parchi, improntati alla conservazione della natura e al rispetto dell’ambiente.

Non è mancata la gita in canoa sul lago Wapizagonke all’interno del "Parco della Mauricie" e in barca al parco delle "Mille Isole" (Thousand Islands), la visita allo zoo Sauvage. La parte più interessante l’incontro in mare con le balene nel Parco Marino Saguenay-San Lorenzo.

(Fonte e foto: Volontari d'Europa).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport