Segusino, la maggioranza promette una nuova biblioteca comunale, sarà intitolata allo scrittore Giovanni Comisso

Sorpresa autunnale inattesa per la comunità di Segusino: lo scorso finesettimana il sindaco Gloria Paulon ha annunciato che nel 2020 sarà realizzata una nuova biblioteca comunale.

Il nuovo polo letterario segusinese sarà ospitato nell’ex municipio di piazza Papa Luciani, oggi Casa delle associazioni, nei locali comunali lasciati liberi da banca Unicredit, così la biblioteca avrebbe una posizione più centrale e comoda di quella attuale.

Un obiettivo importante ed un’intitolazione di alto profilo: si chiamerà biblioteca comunale “Giovanni Comisso”, in onore del noto scrittore trevigiano che tanto amava soggiornare a Segusino, mancato nel gennaio 1969.

“Sabato scorso, 5 ottobre - precisa il sindaco Gloria Paulon -, durante la cerimonia di premiazione della 38° edizione del premio letterario Giovanni Comisso, abbiamo ufficializzato l'intenzione di realizzare una nuova biblioteca comunale nel 2020 e di intitolarla allo scrittore veneto che molto ha frequentato il nostro Comune, definendolo nei suoi scritti "La mia Capri".

“L'idea di intitolare la nostra biblioteca a Comisso ci è venuta grazie alla collaborazione ed amicizia che si sono instaurate con il presidente del premio Comisso, Ennio Bianco - continua il primo cittadino di Segusino - Già da qualche anno, infatti, il premio omaggia la nostra biblioteca con tutti i volumi in concorso e questo è un contributo molto importante. Il legame dello scrittore con il nostro Comune è reale ma ai più non è noto, così abbiamo pensato di darne risalto e, allo stesso tempo, valorizzare uno degli autori più importanti delle nostre zone”.

“Un'iniziativa che è stata accolta con entusiasmo dall'associazione "Amici di Comisso" - conclude Paulon - che darà inizio ad una bellissima e proficua collaborazione con il premio e, siamo sicuri, servirà a ridare nuova centralità al ruolo della biblioteca comunale, e della lettura in generale, nel nostro paese. Cercavamo da tempo uno spunto per poter dare nuova vita, energia e centralità all'importantissimo ruolo della biblioteca comunale soprattutto per i giovani, ma non solo, e questa ci è sembrata un'ottima occasione".

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: Archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.