Segusino, dall’amministrazione Paulon uno studio di fattibilità per una rotatoria in prossimità del ponte di Fener

Uno dei punti nevralgici, e al tempo stesso critici, della viabilità nell’Alta Marca Trevigiana è il ponte di Fener: collegamento fondamentale tra le provincie di Treviso e Belluno. Un ponte nevralgico spesso oggetto di incidenti e “sfogo” più vicino per l’altrettanto critica viabilità del ponte di Vidor.

Per affrontare in modo rapido ed efficace queste problematiche l’amministrazione di Segusino, rappresentata dal sindaco Gloria Paulon, mercoledì 15 maggio ha presentato in Provincia uno studio di fattibilità per la realizzazione di una rotatoria sulla strada provinciale 28 in prossimità del ponte di Fener.

"Che la viabilità sia critica in questo punto è noto a tutti – ha affermato il primo cittadino segusinese -, ma un Comune da solo non può certo farsi carico interamente di un intervento così costoso, che, in realtà, va a beneficio di tutta la collettività. Vista l’opportunità aperta a fine aprile dalla Provincia di Treviso di partecipare ad un bando per cofinanziare opere sulla viabilità provinciale, abbiamo deciso di partecipare per la realizzazione di una rotatoria in un punto critico come quello del ponte di Fener, che finora non era stata presa in considerazione perché ha costi molto elevati. Vista la finestra aperta dalla Provincia, abbiamo deciso di provarci ed abbiamo realizzato un progetto di fattibilità in tempi davvero record".

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.
Maggiori informazioni Accetto