Segusino, conclusa la posa dei nuovi ponticelli sul torrente Riù: finanziati con 100 mila euro dal Consorzio Bim Piave Treviso

Un altro ambizioso progetto è stato portato a termine e, meteo permettendo, sarà inaugurato domani sera, sabato 18 maggio dalle ore 20.30 come anteprima del Gran Raid delle Prealpi Trevigiane. È la rinascita del “Sentiero delle acque” di Segusino, un percorso naturalistico che attraversa il torrente Riù (nelle foto), affluente del Piave, e la cui riqualificazione è stata possibile grazie ad un finanziamento di 100 mila euro ricevuto dal Consorzio Bim Piave Treviso nell’ottobre 2017 (qui per leggere l'articolo).

Il sentiero collega il centro cittadino con il borgo di Stramare, passando per la valle dei mulini, tra Riva Secca e Riva Grassa. Frequentato da camminatori e ciclisti, il caratteristico sentiero è stato messo in sicurezza dall’amministrazione Paulon mediante la collocazione di nuovi ponticelli in legno, che consentiranno agli escursionisti di attraversare l’acqua in tutte le stagioni. I lavori di posa dei ponticelli non sono stati semplici, infatti, la soluzione più veloce ed economica, volta a tutelare la valle, è stata l’utilizzo di un elicottero.

Segusino torrente opera

L’intervento, voluto dall’amministrazione Guido Lio e dalla Pro Loco di Segusino, ha previsto anche il posizionamento di alcune tabelle informative, visto che la valle dei mulini costituisce una delle tappe dell’itinerario “Le vie dell’acqua”, che tocca alcuni paesi della comunità montana delle Prealpi Trevigiane.

Un progetto naturalistico e turistico di ampio respiro che è strettamente collegato ad un altro. I lavori di riqualificazione del sentiero delle acque, infatti, si sono svolti di pari passo con il cantiere di via Chipilo, vicino agli impianti sportivi, dove sta per essere conclusa una nuova area sosta camper dotata di 25 stalli. Un’iniziativa spiccatamente turistica che è il risultato di un contributo di 100 mila euro ricevuto dal Gal Alta Marca Trevigiana nell’agosto 2017. Con un'altro contributo del Gal in piazza Roma sarà posizionata una colonnina di ricarica bivalente per auto ed eco-bike.

I due progetti turistici mirano a promuovere il territorio segusinese, valorizzando tutte le località e le aree naturalistiche meritevoli. Un intervento comunale che si inserisce nel più ampio progetto provinciale della pista ciclabile “La Piave”, la quale mira a collegare il Veneto da nord a sud seguendo il corso del fiume Piave.

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: Comune di Segusino).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport