Infiltrazioni d'acqua, domani chiusura della galleria Segusino - Vas dalle ore 8 alle 18 per rilievi

La quindicenne galleria Segusino-Vas, giudicata “malata” ad appena pochi mesi dall’inaugurazione, domani, mercoledì 13 marzo 2019, sarà chiusa dalle ore 8 alle 18 per svolgere rilievi e misurazioni che potrebbero “curare” i problemi di infiltrazioni d’acqua che la rendono impraticabile ad ogni abbondante precipitazione. L’ultimo caso di chiusura forzata è avvenuto nel febbraio scorso (qui per leggere l'articolo).

Inaugurata il 12 agosto 2003, la galleria che unisce Segusino con il Comune bellunese di Quero-Vas costò 15 milioni di euro e fu realizzata dall’impresa romana Provera e Carassi su commissione del Consorzio Schievenin, ente appaltante oggi assorbito da Alto Trevigiano Servizi, e poi fu data in gestione a Veneto Strade. Fin dai primi mesi il traforo, lungo 1.200 metri, manifestò evidenti problemi, ad oggi mai risolti: infiltrazioni d'acqua dai tombini e dalle arcate di cemento, con il conseguente allagamento del fondo stradale, causato dalla presenza di acqua piovana nel sottosuolo della montagna soprastante la galleria.

Un mese fa, in occasione dell’ultima chiusura forzata del traforo (nella foto), il sindaco di Segusino, Gloria Paulon, aveva affermato che Alto Trevigiano Servizi si stava facendo carico di portare in Provincia e in Regione un progetto di intervento idraulico e stradale per porre fine a questa annosa situazione.

Con l’intervento della giornata di domani si auspica di trovare delle soluzioni per porre fine ai disagi che si protraggono da quindici anni, restituendo dignità ad una galleria nata per risolvere problemi di viabilità, non per crearne di nuovi.

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: Insieme per Segusino).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport