"Natale di rinascita", il presepio artistico di Segusino 2018 ricorda la Grande Guerra

Il presepio artistico di Segusino 2018 non è più un segreto: la 32esima edizione, al via lunedì 24 dicembre, si intitolerà "Natale di rinascita". L’annuncio è arrivato nei giorni scorsi dall’associazione "Amici del presepio", coordinata da Carlo Stramare.

"Là dove un anno fa si ricordavano i combattimenti della guerra – comunicano gli Amici del presepio - oggi, cent'anni dopo, si celebra la pace attraverso la natività di Gesù nel Natale del centenario della fine della Grande Guerra. Il presepio 2018 è dedicato a tutte quelle persone che cent'anni fa riuscirono a tornare a casa ed a tutti coloro che, purtroppo, non ci riuscirono. Un'altra novità dell'edizione 2018 è la riproduzione in scala di una scorcio di via Mezzaterra a Feltre, che rappresenta l'entrata trionfale in città degli alpini dopo la liberazione avvenuta ai primi di novembre".

Segusino presepe artistico2 copy

Il Presepio artistico di Segusino è visitato ogni anno tra le 15 e le 20 mila persone e propone ad ogni edizione un tema diverso. È un’opera d’arte in scala 1 a 4, allestita su una superficie di 100 metri quadri che trova sede da oltre trent’anni nell’ex casa del cappellano di Segusino, in viale Italia 270.

Tradizionalmente è ambientato nel paesaggio rurale veneto-pedemontano tra gli anni Venti e Cinquanta e si contraddistingue per diversi aspetti artistici e scenografici. Tra questi, si distinguono la particolare tecnica delle scene riflesse tramite gli specchi per aumentarne la profondità di visione e la prospettiva, inoltre spiccano la cura dei dettagli e dei molteplici particolari in miniatura.

Appuntamento alla Vigilia di Natale con l’inaugurazione. Per chi non potesse esserci, il presepio artistico di Segusino sarà aperto durante le feste e poi nei weekend fino a domenica 3 febbraio 2019.

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport