Segusino, a Zoppè di Cadore il ricavato del concerto benefico di sabato del Coro di Stramare

"A Zoppè di Cadore c'era un bosco ai piedi del Pelmo. Di quel bosco sono rimasti 10 alberi. A Zoppè di Cadore c'è un sindaco musicista. A lui, che sabato 24 novembre sarà con noi per raccontarci la devastazione e accompagnarci all'organo, consegneremo il ricavato del concerto 'Torneranno i boschi'. Non potremmo metterlo in mani migliori".

Con questa commovente dedica il Coro di Stramare ha deciso a chi assegnare il ricavato della serata benefica che si terrà sabato prossimo, 24 novembre, alle ore 20.45, nella chiesa parrocchiale di Bigolino (qui l'articolo).

Un’idea nata dai coristi dell’antico borgo di Segusino, diretti da Elena Filini, che si esibiranno insieme ai cori Valcavasia e Valdobbiadene per un parziale rimboscamento delle foreste di Zoppè di Cadore distrutte dal maltempo di fine ottobre.

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport