Sarmede, mercoledì a Montaner i funerali di Antonio Pizzol, fu uno dei primi consulenti del lavoro di Vittorio Veneto

È morto dopo una lunga malattia il ragioniere e perito commerciale Antonio Pizzol: a fine mese avrebbe compiuto 80 anni ed era conosciuto in tutta la comunità di Sarmede e nel vittoriese non solo per l’attività professionale ma per il suo impegno anche nella politica, era stato consigliere comunale e assessore tra gli anni ’70 e ’80.

Il funerale si terrà mercoledì alle 15 a Montaner nella chiesa di Santa Cecilia a Borgo Val.

Dopo aver conseguito il diploma di ragioniere al Dante nel 1960, giovanissimo ottenne l’abilitazione alla professione di consulente del lavoro e dal 1963
aprì uno dei primi studi commercialistici a Vittorio Veneto, alla Galleria Nazioni Unite di viale della Vittoria, a cui negli anni si sono affiancati a partire dall’anno 2001 altri professionisti creando il Pizzol Studio Associato.

“È stato uno dei primi iscritti anche all’albo provinciale dei consulenti del lavoro - ricordano i famigliari - dove è stato per anni molto attivo coprendo il ruolo di tesoriere nei dal 1991 al 2002. E' stato inoltre socio e consigliere all'interno del consiglio di amministrazione della Banca credito cooperativo ex Cassa Rurale delle Prealpi di Tarzo, dal 1971 al 1984”.

La scomparsa di Antonio Pizzol ha lasciato nel dolore la moglie Graziella, i figli Luciano, Katiuscia e Sonia, oltre ai nipoti e al pronipote, fratelli e i parenti.

Anche il sindaco Larry Pizzol ha voluto ricordare la figura del ragionier Antonio: “È stato per anni un punto di riferimento per professionisti e diverse aziende di tutto il territorio - afferma - è una grave mancanza per il comune e siamo tutti vicini alla famiglia in questo momento”.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: per gentile concessione della famiglia).
#Qdpnews.it

 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.