Anche Sarmede tra le "100 Mete d'Italia" 2019, sarà l'orchidea nel capitolo dei fiori

Come Vittorio Veneto ci sarà anche Sarmede nel volume 2019 delle "100 Mete d’Italia" più prestigiose, e il prossimo 6 dicembre nell’aula del Senato il paese delle Fiabe e dei vecchi borghi otterrà l’ambito riconoscimento nella categoria rappresentata dal fiore dell’orchidea (Vittorio Veneto è nell’alloro).

Ed è in lizza per la migliore meta delle 10 che compongono il capitolo. L’orchidea ha un fascino particolare ed una bellezza unica, esteticamente perfetto, tanto da poter simboleggiare da secoli la raffinatezza, l’eleganza, l’armonia, la bellezza.

Sarmede è stato abbinato a questo seducente fiore poiché risulta una delle mete che hanno saputo riservare un’importanza tutta speciale ad attività volte ad incrementare il richiamo estetico dei propri centri abitati, dalla cura delle aree verdi alla conservazione delle strutture nei centri storici, con particolare attenzione a bellezza, pulizia e decoro.

“Il progetto orchidea - annuncia il sindaco del Comune di Sarmede, Larry Pizzol - è quel capitolo del volume che mira al recupero dei vecchi borghi. Siamo riusciti ad entrare nella decina del capitolo proponendo tutto il lavoro del bando Italia-Austria che abbiamo vinto per la valorizzazione tramite arte e cultura dei piccoli centri".

"Siamo stati già convocati per la consegna - prosegue il sindaco Pizzol - Non sappiamo se rientriamo tra i favori del premio speciale, ce lo comunicheranno in quel giorno. Siamo orgogliosi che un Comune come il nostro sia stato inserito tra le cento mete d’Italia. Ma nel nostro piccolo con le iniziative di arte e cultura che riusciamo a proporre ogni anno cerchiamo proprio di dare un valore al recupero di strutture e tradizione”.

Come noto il volume dal titolo "100 Mete d'Italia" edito da Dell’Anna, è formato da 10 capitoli corrispondenti ad una pianta o a un fiore, comprendenti ognuno 10 Comuni.

I fiori e le piante sono state scelte per essere il filo conduttore dell’intera pubblicazione e del Premio Mete d’Italia, con l’obiettivo di proporre un nuovo modo di promuovere i centri italiani più rilevanti.

L’inserimento è gratuito, ma i Comuni che vogliono aderire possono generalmente presentare la loro candidatura entro il mese di maggio, poi una giuria di esperti stabilisce in base alle notizie fonite la categoria e la posizione dell’inserimento.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport