Sarmede contro lo spopolamento: contributo di 500 per i nuovi residenti del 2017 sotto i 35 anni

Il Comune di Sarmede ha recentemente approvato un contributo straordinario a favore dei nuovi residenti che si vorranno trasferire nel paese. Tutti i giovani sotto i 35 anni d’età potranno infatti ottenere o un bonus di 500 euro se vorranno risiedere nel paese per almeno cinque anni, oppure uno da 250 euro se hanno già il proprio nucleo famigliare a Sarmede e vogliono trasferirsi in un’altra abitazione rimanendo nella cittadina.

Non è necessario avere la cittadinanza italiana, ma sarà chiaramente d’obbligo risiedervi regolarmente. Il modulo è reperibile nel sito del Comune o negli uffici comunali dello stesso e va consegnato entro il 31 gennaio 2018. Il sindaco Larry Pizzol chiarisce gli scopi di tale contributo: “Lo scopo è portare i giovani nel Comune per fronteggiare lo spopolamento a cui siamo soggetti e che coinvolge specialmente la parte pedemontana del nostro territorio”.

A questo contributo se ne aggiunge un altro, con lo stesso scopo, indetto qualche mese fa. Si tratta del bonus straordinario dato ai nuovi nati nell’anno 2017 e residenti a Sarmede. L’assegno in questo caso è di 400 euro se il nucleo famigliare ha un Isee non superiore a 30 mila euro. Il contributo si andrà quindi a sommare agli 80 euro mensili ricevuti dall’Inps. Se nasceranno due minori lo stesso anno, il contributo al secondo figlio sarà di 200 euro.

Sarmede muove così i suoi primi passi per fronteggiare lo spopolamento che sta vedendo in questi anni attraverso la formula degli incentivi economici.

(Fonte: Francesca Rusalen © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport