Don Fabio Dal Cin consacrato arcivescovo prelato di Loreto e delegato pontificio per la basilica di Sant’Antonio

Monsignor Fabio Dal Cin (nella foto),  parroco originario di Sarmede, è stato nominato arcivescovo prelato della prelatura della Santa Casa di Loreto e delegato pontificio della medesima, nonché delegato pontificio per la Basilica di Sant'Antonio di Padova. La cerimonia di consacrazione, con la benedizione del vescovo Corrado Pizziolo, si è tenuta ieri nella cattedrale di Vittorio Veneto.

Così il mandato di Papa Francesco letto all’inizio della liturgia dell’ordinazione episcopale: "Poiché il venerato fratello Giovanni Tonucci ha rassegnato le sue dimissioni, di conseguenza abbiamo pensato di eleggere un nuovo pastore. Perciò siamo ricorsi a te, diletto figlio, amato di congrue virtù, con la convinzione che tu possa sostenere con frutto quest’ufficio  - recita un estratto - Non rimane altro, diletto figlio, se non incoraggiarti mentre stai per assumere questo ministero. Lo stesso Signore, con l’intercessione della Vergine Maria e Sant'Antonio di Padova, ti elargirà aiuti celesti, da cui guidato e confortato, attraverso anche la lodevole opera dei Cappuccini, sarai in grado di reggere tutta la comunità, mostrando l’insegnamento salutare e gioioso del Salvatore".

"Che gioia che un sacerdote di questa generosa e feconda comunità diocesana, conosciuta per alcuni dei suoi figli prestigiosi, sia di nuovo benedetta col dono di un pastore per il popolo di Dio", ha detto il cardinale Marc Ouellet, prefetto della Congregazione dei vescovi, che ha consacrato monsignor Dal Cin. "La nostra gioia e gratitudine è grande, perché il regalo del carisma pastorale di guida del popolo di Dio è un dono eccelso del Signore. Questo carisma rende presente Gesù, buon pastore, in un modo prettamente sacramentale, cioè non solo come un’imitazione, ma nell’unione e unità della sua persona. Infatti, attraverso il proprio sacerdozio, il vescovo, e per partecipazione anche il presbitero, agiscono in persona Christi".

"Ora questo amore ricevuto chiede di essere da me donato alla Chiesa che è nella Basilica del Santo a Padova e in Loreto, che saluto con riconoscenza nella persona del vescovo Giovanni Tonucci, nei sacerdoti, religiosi, consacrate e fedeli venuti da Loreto e da Padova - ha detto Dal Cin nel saluto alla conclusione dell’ordinazione episcopale - In voi saluto e benedico tutti i lauretani e i devoti che frequentano il Santuario della Santa Casa e della Basilica di Sant’Antonio, in special modo chi vive nella sofferenza e nella solitudine. Attendo con vivo desiderio di incontrarvi. Sarò a Loreto sabato 2 settembre e a Padova domenica 22 ottobre. Come si rivolgeva San Paolo ai Corinti, vengo a voi in debolezza e trepidazione, ma fiducioso nella potenza dello Spirito che questa sera mi è stato donato e nella vostra collaborazione. Vi chiedo il favore di pregare per me e di accogliermi in semplicità, con fede e con il cuore. Voi lo siete già nel mio, fin dal giorno in cui mi è stata comunicata la nomina del Santo Padre. Vengo nel nome del Signore: in Lui ho posto la mia speranza".

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: Ansa).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport