Colpo dei ladri al campo sportivo di Santa Lucia di Piave: rubati soldi e un televisore

Il colpo alla scuola primaria di Santa Lucia di Piave la scorsa settimana ha portato con sé nuove preoccupanti sorprese: dopo un tentativo fallito d’incursione nella vicina sede della locale sezione Ana, i malviventi hanno proseguito il tour notturno all’interno dello stadio comunale XXV Aprile.

Principale vittima della razzia dei ladri è stata la casetta di legno di proprietà del Csa Calcio sportivo amatori Santa Lucia, la quale usufruisce dello stadio per allenamenti e partite; rubati il televisore posto all’interno e del denaro contante di cui ancora non si conosce l’ammontare.

A fare la scoperta sono stati gli stessi gestori della squadra, i quali hanno riaperto la casetta lo scorso lunedì constatando l’amara situazione: i segni evidenti dell’effrazione, ovvero la porta forza e i segni sulle finestre, e la mancanza della tivù e del denaro ha fatto immediatamente scattare l’allarme, purtroppo giunto in ritardo rispetto ai colpi degli scorsi giorni.

Il furto è stato denunciato ai carabinieri, attualmente impegnati nelle indagini sul precedente colpo alla scuola primaria: le prime indiscrezioni sembrano collegare i tre episodi, poiché avvenuti tutti nella stessa notte e in una zona molto ravvicinata.

Ma mentre le forze dell’ordine proseguono per quanto possibile con le indagini, non si sono fatte aspettare le critiche verso la giunta Szumski, che non avrebbe predisposto le adeguate misure preventive di sicurezza in questi luoghi.

"Videocamere di sorveglianza sono già state installate in vari punti – ha spiegato il sindaco Riccardo Szumski – ma in questo caso c’erano problemi di privacy e altre questioni, il costo sarebbe stato più alto della loro utilità. A dover vigilare sul territorio sono le forze dell’ordine: dovrebbero ricevere più contributi dallo Stato quando invece sono pochi e non hanno i mezzi. E se anche prendono gli autori, danno loro le medaglie".

(Fonte: Thomas Zanchettin © Qdpnews.it).
(Foto: Google Maps).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport