Indipendenza Veneta con il sindaco di Santa Lucia di Piave "Da tutti i comuni un ordine del giorno per i Catalani"

Sostegno al sindaco Szumski e al suo ordine del giorno in favore della indipendenza dei catalani. Lo ha diffuso con un comunicato il movimento di Indipendenza Veneta, attraverso il suo portavoce Juri De Luca (nella foto), con un appello a tutti i comuni di seguire l'iniziativa di Santa Lucia di Piave. Così scrive De Luca: "L’ordine del giorno e la delibera approvata dal sindaco Riccardo Szumski è un grido di dolore rivolto a tutte le istituzioni statali e sovrastatali europee che davanti alla repressione violenta della Spagna verso la popolazione catalana durante il voto del 1° ottobre 2017 sull’indipendenza, addirittura sfociata in arresti preventivi che ad oggi sono di fatto prigionieri politici, si sono voltate dall’altra parte ed hanno etichettato come questione interna la violazione dei diritti fondamentali di uno stato membro.

Inaccettabile che all’interno di un'Europa che si definisce democratica esistano ancora repressione e violenza ingiustificata se non da visioni politiche opposte. Giusta l’opposizione politica, ci mancherebbe, ma voler imporre il proprio credo politico attraverso l’uso della forza è indecente.

L’invito è di fare eco a questa lodevole iniziativa in ogni comune Veneto come denuncia di una situazione insostenibile e vergognosa che dev’essere sistemata al più presto. I sindaci sono le persone più indicate per dare il là a questa nobile denuncia perché sono la figura politica ed istituzionale più vicina ai cittadini. Libertà per i prigionieri politici catalani!"

(Fonte: Indipendenza Veneta).
(Foto: Indipendenza Veneta).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport