Serata di premiazioni a Santa Lucia di Piave: riconoscimenti ad atleti, studenti e neodiciottenni

Impegno civico, dedizione sportiva e risultati nello studio sono stati gli ingredienti di una serata di premiazioni tenutasi venerdì 15 febbraio, al Palacastanet di piazza Unità d'Italia a Santa Lucia di Piave. Una cerimonia che ha visto una grande affluenza di pubblico e conclusasi poi con la presentazione dei neodiciottenni. "Questa sera si celebra l'orgoglio di Santa Lucia - ha sottolineato il sindaco Riccardo Szumski - e il lavoro di gruppo che porta un risultato. Bisogna saper fare le cose assieme agli altri e questa è anche una serata in cui poterci conoscere".

La cerimonia è iniziata con il conferimento del premio Sub Silva 2018, riconoscimento istituito dall'amministrazione comunale nel 2003 "per quanti hanno dimostrato un apporto positivo ai valori umani" e quest'anno consegnato a Fabio Padovan, presidente Comitato "Colli Puri, Collalbrigo Respira". "Mi sento fuori posto - ha confessato Padovan senza nascondere la propria emozione - e non ho fatto niente di importante nella mia vita. Grazie di cuore a tutti voi. Quando si nasce in una comunità, la si porta sempre nel cuore. Santa Lucia ha la possibilità di contare sempre su brave persone". E rivolgendosi poi ai neodiciottenni in sala, Padovan ha sottolineato: "Rispettate tutti e non mollate mai".

Santa Lucia di Piave premiazioni 2

Premiati anche 6 giovani di Santa Lucia con una borsa di studio intitolata ad Andrea Cadel, studente del liceo scientifico "Guglielmo Marconi" di Conegliano deceduto nel 2003 a causa di un incidente stradale: Nicola Bernardi, Matteo Cais, Laura Collodel, Giada Giacomini, Luisa Lot e Yassine Mangar hanno ricevuto un assegno dell'importo di 250 euro per il risultato scolastico conseguito alla maturità.

Ma anche il merito sportivo ha ricevuto il suo giusto riconoscimento: sono stati premiati Alessandra Cortesia (breakdance), Giorgia Franceschet (basket femminile), Elia Piai (nuoto), Andrea Meneghin (lancio del peso), Nicole Sarto (equitazione) e Federica Zanardo (taekwondo). Oltre a loro, un premio anchea i gruppi dell'Urban dance school, dell'atletica Santa Lucia, della bocciofila Saranese e della società di pattinaggio.

Successivamente i neodiciottenni di Santa Lucia di Piave sono stati i protagonisti della serata, ai quali è stato ricordato come questo sia per loro un momento per emergere e fare la differenza, stimolare se stessi e gli altri, perseguendo degli obiettivi. "Ora avete prima dei diritti e poi dei doveri per diventare dei cittadini migliori - ha ribadito il sindaco - Siete la speranza della comunità e uno stimolo per portare nuova linfa vitale".

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport