Santa Lucia di Piave, avanzano i lavori di recupero di palazzo Ancilotto. Il sindaco: “Pronto per ottobre 2019”

Non si ferma a Santa Lucia di Piave la macchina dei lavori a palazzo Ancilotto, nella centrale via Crispi del paese, acquistato ufficialmente lo scorso 6 aprile 2017 e diventato a tutti gli effetti progetto cardine dell’attuale amministrazione comunale.

L’edificio storico, composto da un nucleo principale con palazzo padronale, barchessa, serra, giardino e brolo è ora nelle mani di restauratori e manutentori, impegnati nelle varie attività di risanamento qualificativo.

“I primi interventi sono quelli di tipo strutturale – spiega il sindaco di Santa Lucia di Piave Riccardo Szumski – grazie ad una copertura che consente di operare anche nelle giornate di pioggia, i lavori sono partiti dal tetto del palazzo, che è stato completamente scoperchiato e sottoposto alla verifica delle travi”.

Sempre per la copertura, verrà poi realizzato l’isolamento termico, con conseguenti vantaggi in termini di risparmio sul riscaldamento. L’edificio verrà poi sottoposto ad una serie di interventi per la sicurezza sismica: interventi, che dato il pregio storico dell’edificio, comporteranno l’iniezione di miscele leganti mirate al miglioramento delle murature da consolidare. Sottoposte già a diverse ispezioni le strutture in legno che sostengono i vani del palazzo, che si sono però mostrate solide e di buona qualità e non bisognose quindi di lunghe manutenzioni.


Santa Lucia palazzo Ancillotto Comune

All’interno di palazzo Ancilotto, sono invece all’opera gli addetti al restauro: “Con il loro lavoro sono venuti in superficie diversi affreschi decorativi, fatti con una tecnica simile all’arabesco damascato, molto in voga a Venezia nei secoli scorsi – continua il sindaco – Abbiamo avuto la verifica della sovrintendenza, ora si cercherà di recuperarli visto che negli anni sono stati coperti da pitture, in alcuni casi anche molto aggressive”.

“Trattandosi di un’opera di recupero vincolato servono i dovuti tempi, sia nell’uso di tecniche particolari, sia di molto lavoro da parte della manodopera – aggiunge Szumski – ma siamo sempre più convinti del pregio dell’edificio, che una volta recuperato tornerà uno splendore e sarà un vanto per la comunità di Santa Lucia di Piave”.

Definito fin dalla sua acquisizione il “luogo per eccellenza dei cittadini di Santa Lucia”, palazzo Ancilotto è destinato ad ospitare tra le varie, eventi culturali e incontri ufficiali, le sedi per le attività e le iniziative nell’interesse del paese e la nuova sala consiliare.

Progetti, che sono destinati a concretizzarsi in meno di un anno: “La consegna dei lavori – conclude il sindaco – è fissata ad ottobre 2019”.



(Fonte: Giada Fornasier © Qdpnews.it).
(Foto: Comune di Santa Lucia di Piave).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport