Nuovi gemellaggi per Santa Lucia di Piave: nel 2019 arrivano le città di Alboraya e Mogyoród

Nasce dal presupposto principale di voler creare e far nascere nuove iniziative in campo economico e culturale il gemellaggio con la città di Alboraya che il Comune di Santa Lucia di Piave intende iniziare a realizzare, con la firma del protocollo d’intenti, nell’anno 2019.

Comune spagnolo di poco più di 22 mila abitanti situato nella Comunità autonoma valenziana, Alboraya andrà così ad aggiungersi nella lista a Castanet – Tolosan, Comune francese dell’arrondissement di Tolosa, legato a Santa Lucia dal 2005.

La delegazione di Alboraya è venuta a trovarci alla Fiera di Santa Lucia e ha consegnato la richiesta ufficiale per il gemellaggio. - spiega il sindaco Riccardo Szumski - Sono già state stabilite le date delle visite reciproche che ci scambieremo: nella seconda metà del mese di luglio noi visiteremo Alboraya, nella metà del mese di settembre la delegazione ritornerà a Santa Lucia”.

Poco più di un anno fa, con la firma del protocollo di intenti per la realizzazione del gemellaggio, era stata la volta del Comune ungherese di Mogyoród, cittadina nella provincia di Pest a circa 25 chilometri da Budapest.

Anche in questo caso, un rapporto fatto di visite reciproche e collaborazioni pronto a concretizzarsi nell’anno 2019: “Diventerà realtà entro i primi sei mesi dell’anno”, aggiunge il sindaco.

“C’è sempre entusiasmo quando si riescono a creare questi legami che diventano delle ottime occasioni anche per i giovani del Comune. - conclude il primo cittadino - Sono delle opportunità che vogliamo cogliere. La speranza è che ne possano trarre beneficio anche le aziende del territorio”.

(Fonte: Giada Fornasier © Qdpnews.it).
(Foto: Comune di Santa Lucia di Piave).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport