Le rubano i gioielli quando è fuori casa per delle compere: nuovo colpo a Santa Lucia di Piave

L’emergenza furti continua ad essere concreta: ad essere colpita nei giorni scorsi una donna, cittadina di Santa Lucia di Piave, uscita di casa nel pomeriggio insieme alla figlia per delle compere. A raccogliere l’episodio il sindaco di Santa Lucia di Piave Riccardo Szumski, trovatosi a confortare la signora dopo il furto subito.

A parte il danno economico, quello che le dispiace profondamente e per il quale è veramente affranta è il valore affettivo dei gioielli – racconta il primo cittadino – un ricordo del marito e regali dei figli”.

“A cui si aggiunge la difficoltà a superare la violazione della sua casa e della stanza da letto, trovata come accade completamente a soqquadro, con una angoscia alla sera che le rende difficile il dormire con pensieri continui che spaziano dalla rabbia al dolore e anche all’incubo”, aggiunge Szumski.

Un racconto che effettivamente sembra stridere con quanto riportano le statistiche, che raccontano di una provincia, quella di Treviso, segnata da una maggiore livello di sicurezza e un minore numero di furti.

Statistiche, che il sindaco Szumski ha sempre guardato con un certo scetticismo: “Ecco, se magari coloro che poi esibiscono puntuali statistiche e parlano di insicurezza percepita, ma non reale, vogliono loro percepire meglio cosa succede alle persone derubate – conclude il sindaco -, li informiamo che da qualche settimana la campagna autunnale dei furti anche a Santa Lucia è in corso, come ogni anno peraltro”.

(Fonte: Giada Fornasier © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport