Chiediamo insieme il casello di Santa Lucia lungo l'A27: l'appello del sindaco Szumski agli altri Comuni

Riceviamo da Riccardo Szumski (nella foto),  sindaco del Comune di Santa Lucia di Piave, questa lettera inviata agli altri sindaci dell'Alta Marca riguardo alla realizzazione del casello di Santa Lucia di Piave lungo l'autostrada A27, e pubblichiamo.

Cari colleghi,
nell’ottica di valorizzazione e di accessibilità alle colline del Prosecco come candidatura a Patrimonio dell’Unesco che stiamo portando avanti, ma senza dimenticare motivi più ampi di competitività della Sinistra Piave - Quartier del Piave, voglia ricordarvi che il casello di Santa Lucia era stato dichiarato da una delibera del Consiglio dei ministri e successivo decreto del presidente del Consiglio, opera di interesse strategico nazionale.

Orbene, da allora è rimasta orfana sebbene vi fosse la disponibilità di Autostrade di investire 6 milioni di euro per il casello ed, in base al progetto esecutivo predisposto allora dalla Provincia di Treviso, sarebbero occorsi altri 8 milioni di euro per le opere accessorie (allargamento della viabilità esistente ed espropri). Purtroppo nel frattempo le Province sono state svuotate delle risorse che avrebbero portato alla realizzazione dell’opera.

Vi chiedo se non sia utile un’azione congiunta per sollecitare il Governo ad investire questi 8 milioni nel nostro territorio con la possibilità da un lato di essere un volano come investimento e dall’altro di essere un elemento di incremento della competitività di tutta la nostra area. Che ne dite se sottoscriviamo un documento comune da sottoporre alla Regione e da inviare poi in sede governativa?

Attendo un vostro riscontro.

Il sindaco di Santa Lucia di Piave
Riccardo Szumski

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport