Nadal (Fiere Santa Lucia) alla minoranza: "Nessuna irregolarità sulla nomina del direttore"

Riceviamo e pubblichiamo la risposta dell'azienda speciale Santa Lucia Fiere in merito alle perplessità espresse dal gruppo "Vivere bene a Santa Lucia" circa la nomina del direttore dell'ente fiere di Santa Lucia.

L’Azienda speciale Santa Lucia Fiere, per conto del suo amministratore unico dottor Alberto Nadal (nella foto in alto), conferma la conclusione della procedura di selezione per l’assunzione a tempo pieno e indeterminato del direttore dell’azienda stessa. La procedura concorsuale si è svolta nel rispetto della normativa vigente, sia per modalità di pubblicazione che per tempistiche di svolgimento delle varie fasi. Nel rispetto della piena trasparenza della procedura la commissione esaminatrice è stata composta da persone qualificate esterne all’organigramma dell’Azienda speciale Santa Lucia Fiere e la selezione a mezzo colloquio si è svolta a porte aperte.

L’amministratore dell’Azienda speciale Santa Lucia Fiere, Alberto Nadal, respinge ogni insinuazione avanzata sull’eventuale irregolarità della procedura, sottolineando la piena fiducia ai funzionari che hanno elaborato tale procedura con professionalità e nel rispetto della normativa vigente. 

Si riporta inoltre la dichiarazione del sindaco di Santa Lucia di Piave, Riccardo Szumski sulla questione: “Il consigliere Castellaz, se ha dei sospetti di irregolarità sul concorso per la selezione di una figura di direttore per l’Azienda speciale Santa Lucia Fiere, dovrebbe sapere che la strada corretta è sporgere una denuncia alle autorità competenti. Altrimenti le sue dichiarazioni sono solamente una ricerca di effimera pubblicità, senza alcun fondamento, che risultano uno “spargimento di letame” (per restare in tema di agricoltura) ai limiti della diffamazione. Ognuno usa i metodi che conosce meglio e quello del sospetto e della calunnia senza prove, evidentemente, piace molto al gruppo di opposizione. L'avviso del bando per le domande è stato correttamente pubblicato e le prove sono state svolte da una commissione a porte aperte. Se al consigliere Castellaz risultano irregolarità è suo dovere sporgere denuncia. Altrimenti chieda scusa e taccia.”

Azienda Speciale Santa Lucia Fiere

#Qdpnews.it 

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport