San Vendemiano, la Somec aprirà una nuova filiale a Shangai. Il presidente Marchetto: un passo strategico

Somec, società di San Vendemiano specializzata nell’ingegnerizzazione, design e realizzazione di grandi progetti chiavi in mano nell’ambito navale e civile relativi a involucri vetrati, progetti architettonici speciali, allestimento di aree pubbliche e catering per grandi cucine, quotata su AIM Italia, annuncia l’apertura di una nuova filiale in Cina, a Shangai (nella foto).

Somec Shanghai Co., Ltd, è stata costituita con lo scopo di ampliare l’attività navale in Cina sfruttando il potenziale di crescita nelle nuove costruzioni di navi da crociera nei porti cinesi e offrendo, con la stessa struttura, servizi in loco con personale tecnico per attività di refitting e manutenzione per le navi che già operano nelle rotte asiatiche.

L’industria crocieristica in Cina si prepara ad una forte crescita futura, che fa seguito agli accordi bilaterali tra i primari cantieri e armatori mondiali ed il distretto portuale di Shangai. Gli accordi prevedono la creazione di un hub di settore per la costituzione di una rete di fornitori qualificati che si svilupperà nei prossimi anni.

Nel 2018 le rotte asiatiche delle crociere hanno rappresentato circa il 9% delle rotte globali. Attualmente il 2% dei turisti cinesi sceglie la crociera, un mercato di circa 120 milioni di turisti che si stima crescere a 220 milioni entro il 2025. Gli studi di settore prevedono per il 2030 tra le 80 e le 100 navi nel mercato cinese, che porterebbe ad una stima prudenziale di 20 milioni di passeggeri all’anno.

Somec Shanghai Co., Ltd, è la dodicesima filiale dell’azienda, che si aggiunge alle otto sedi produttive internazionali nell’ambito navale e civile. Complessivamente, Somec opera in 19 paesi.

“L’apertura di una filiale in Cina conferma la capacità del Gruppo di attuare il piano dichiarato e generare crescita in modo dinamico - commenta il presidente di Somec, Oscar Marchetto - Nell’ambito navale, inoltre, lo sbarco a Shangai rappresenta un passo strategico per servire il mercato del marine asiatico, destinato a crescere molto nei prossimi anni. L’obiettivo che Somec si è posta sin da subito nell’ambito navale è infatti quello di rafforzare la presenza diretta nei porti strategici a livello internazionale. Grazie al nostro percorso di espansione geografica e alla recente acquisizione di Total Solution Interiors, Somec si conferma quindi come unico player globale in grado di fornire un servizio chiavi in mano per interni ed esterni delle navi da crociera, attraverso la fornitura di allestimenti di aree pubbliche, cucine e involucri vetrati”.

L’industria crocieristica cinese svilupperà nei prossimi anni una capacità produttiva importante: questo comporterebbe un ulteriore aumento della visibilità del gruppo, che ad oggi vanta ordini in portafoglio fino al 2027. Inoltre, l’aumento delle crociere nel mercato asiatico apre la richiesta ad attività di manutenzione e refitting. Quello del refitting è un ambito con tempi più rapidi rispetto a quelli della costruzione di nuove navi.

Se per realizzare un mezzo sono necessari dai 6 ai 12 mesi, nel caso del refitting si parla di una o due settimane al massimo. L’elevato numero di navi in navigazione (nel 2018 sono state 385, a cui si aggiungeranno almeno altre 100 unità entro il 2027), lo rende un mercato in continua espansione, con importanti possibilità di crescita. Oltre alle manutenzioni periodiche da effettuare per legge, le navi da crociera richiedono continue modifiche per assecondare i trend del mercato e proporre ai propri clienti un’offerta sempre aggiornata: nuove esperienze, nuovi trend culinari, nuove attività.

(Fonte: Somec).
(Foto: Freepik).
#Qdpnews.it 

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport