Elezioni a San Pietro di Feletto, ritorna Maria Assunta Botteon? L'ex sindaco: "Non mi candido"

Mentre le liste "Progetto Feletto" - a sostegno dell'attuale sindaco Loris Dalto - e "Un Comune amico" non danno ancora segni di voler svelare le proprie intenzioni in vista delle prossime elezioni amministrative, nel territorio comunale si mormora e circolano quelli che potrebbero essere i nomi più accreditati per la corsa alla poltrona da sindaco.

Voci di corridoio hanno ipotizzato il ritorno di Maria Assunta Botteon (nella foto),  figura nota nel Comune in quanto già ex sindaco per due mandati nel Felettano, dall'esperienza professionale di funzionario di banca.

Voci, però, smentite direttamente dall'interessata: "Sono infondate e non mi candido. Ogni cosa viene fatta secondo il suo tempo e certamente il mio cuore sarà sempre nel Comune di San Pietro di Feletto, però non sarò io a candidarmi".

"Ci ho messo il cuore nella mia esperienza, partita negli anni Ottanta - ha raccontato Botteon - quando ho iniziato facendo il consigliere per dieci anni, ovvero nel corso di due mandati. Successivamente ho ricoperto il ruolo di assessore, prima di fermarmi. Poi, quando mi è stato chiesto di candidarmi come sindaco, ho accettato di rimettermi in gioco".

"Dopo due mandati, penso sia giusto lasciare lo spazio anche ad altri e consentire a persone in gamba di poter dare il loro contributo. - ha proseguito l'ex sindaco - La cosa importante è che al centro ci siano le scelte fatte per il bene della comunità e non per altri interessi, come è importante dare spazio a persone serie con la voglia di lavorare".

"Se dovesse servire, - ha puntualizzato Maria Assunta Botteon - continuerò a lavorare per il bene di San Pietro di Feletto, ma non sarò la candidata al ruolo di sindaco e non mi presenterò in lista".

A questo punto, il cerchio pare stringersi anche se gli interrogativi sui due sfidanti sicuramente sono destinati ad aumentare, considerando l'avvicinarsi del periodo utile per la presentazione delle liste - ovvero circa un mese prima da quel 26 maggio per la chiamata alle urne.

Se da un lato il gruppo di minoranza "Un comune amico" sta lavorando fianco a fianco con la Lega per la composizione della lista, dall'altro, per quanto riguarda la civica "Progetto Feletto", ancora nessuno si è sbottonato: Giorgio Comuzzi, attuale vicesindaco e identificato nel Comune come possibile nominativo, ha smentito ogni possibilità visti i suoi impegni personali, mentre l'assessore Benedetto De Pizzol, altro profilo accreditato nella rosa delle possibili scelte, ha ribadito come "nulla sia definitivo".

Forse entrambi i gruppi sono in attesa di conoscere le mosse della controparte prima di scoprire quelle che sono le proprie intenzioni magari già decise, ma intanto la comunità continua a chiedersi quali saranno i nomi impegnati nei prossimi mesi a contendersi la fascia di primo cittadino.

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport