Nasce su Facebook Sorveglianza Vicinato San Pietro di Feletto. Il sindaco: collaborino con le forze dell'ordine

Dopo il furto avvenuto in via Roncalli a San Pietro di Feletto martedì 13 novembre, il tam tam avvenuto sui social ha posto l'accento sulla questione della sicurezza.

Per questo, lo scorso giovedì 15 novembre, è nato il gruppo Facebook "Sorveglianza Vicinato San Pietro di Feletto", dove verranno convogliate "segnalazioni su gente sospetta, gente che gira spacciandosi per operatori dell'Enel, auto o furgoni che girano": gli utenti potranno postare foto di veicoli e persone, a loro avviso sospette, e addirittura numeri di targa.

Si tratta, però, come viene specificato nella presentazione di "Sorveglianza Vicinato San Pietro di Feletto", di un gruppo chiuso, nel quale "solo gli iscritti possono vedere quello che si pubblica".

Un'iniziativa che ha raccolto il plauso da parte del sindaco Loris Dalto, il quale ha così commentato: "Ben vengano gruppi di questo tipo, impegnati a tenere gli occhi aperti sul territorio. L'importante è che poi segnalino quanto di sospetto vedono al nuovo comando di Polizia locale".

"Infatti, maggiori sono le forze in campo e minore sarà la possibilità che avvengano certi reati. - ha aggiunto Dalto - Per questo c'è anche la disponibilità ad avviare un percorso di formazione utile a fare la sorveglianza di vicinato, in grado di aiutare a distinguere le vere anomalie, senza improvvisare".

In un'epoca in cui i social spesso vengono demonizzati per il loro uso improprio, essi possono divenire, come in questo caso, un utile strumento di difesa del proprio territorio, nei quali, purché non si ceda a un facile allarmismo, è possibile collaborare per un obiettivo comune.

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport