Ieri la Serata dello sport a San Pietro di Feletto: premiati tutti i talenti del Comune (VIDEO)

Una prima edizione della Serata dello sport che ha voluto premiare tutti i talenti di San Pietro di Feletto, quella svoltasi ieri, venerdì 16 novembre, nella struttura polifunzionale di Rua di Feletto, all'insegna del motto "Campioni si cresce".



C'erano proprio tutti i talenti, anche se, come ha specificato il sindaco Loris Dalto, "non è stato semplice recuperarli tutti, dato che non esiste un annuario ufficiale. Sicuramente ci saranno nuove edizioni dell'appuntamento ed è un orgoglio per San Pietro di Feletto, divenuta Comunità europea dello sport assieme ad altri 38 Comuni".

Presenti all'appuntamento anche le campionesse dell'Imoco Volley Kimberly Hill e Robin de Kruijf, le quali si sono dichiarate onorate di essere presenti a una serata di questo tipo, onore condiviso anche da una rappresentanza del Coni.

"Lo sport è tutta la nostra vita e non possiamo immaginare una vita senza. - hanno ammesso le campionesse - Per chi fa sport, la cosa principale è avere il supporto della famiglia".

Un pensiero alla propria famiglia l'ha rivolto anche Franco Pellizotti, ciclista professionista dal 2001 al 2018, vincitore di alcune tappe di diverse edizioni del Giro d'Italia: "Ho tanti ricordi belli della mia carriera e dei miei anni di professionismo. Forse l'unico rammarico è quello di non esser stato sempre presente con la mia famiglia, ma ho fatto quel che ho potuto. Ai giovani consiglio di essere sempre tenaci nel seguire i propri sogni".

A inaugurare la serata, il consigliere Luigino Sartor con delega alle attività sportive, il quale ha ricordato la sua vittoria da ragazzo nella disciplina del salto in alto e ha sottolineato l'importanza della pratica sportiva per il benessere psicofisico.

Subito dopo sono stati conferiti i premi per i campioni delle discipline sportive più o meno note: la classe 5^ A della scuola elementare "Silvio Pellico" di Rua di Feletto, classificatasi prima al torneo interscolastico di easybasket e un gruppo di studentesse della scuola media di Rua di Feletto, divenute campionesse provinciali e regionali in corsa campestre.

La kermesse di campioni è proseguita con gli allievi del maestro Santi Soraci, che hanno primeggiato nelle varie competizioni di tang soo do, ovvero l'arte marziale coreana più antica, e con le giovanissime ginnaste dell'associazione "La tartaruga" di Bagnolo, seguite dai vicecampioni italiani di pesca sul lago Pierluigi Benedetti e Massimo Roman.

Un riconoscimento anche a Giuseppe Frare, atleta della squadra agonistica dello Sci Club Orsago, e a Gloria Perinot, campionessa italiana di carabina sportiva.

Con Celeste Granziera e Alberto Stocco è stata ricordata l'esperienza del gemellaggio tra i muri di Ca' Del Poggio e Grammont nelle Fiandre, ai quali seguiranno altri progetti internazionali, mentre i fratelli Jan e Charlie Petelin hanno raccontato la loro esperienza come campioni di ciclismo IT juniores.

Romina Ciprian è stata premiata per i risultati raggiunti nel ciclismo, come Elvis Borsoi, primatista nella disciplina del Cross Country Rally, grazie al supporto tecnico di Gianfranco e Nicola Collodel.

Trofeo anche per Arcangelo Marcon, vicecampione italiano master di nordic walking, e a Fioretta Nadali, con il suo quarto posto ai mondiali di corsa campestre, ad Aida Guemonti per lo judo e a Filippo Pradella, terzo ai campionati italiani di triathlon. Non è mancato neppure il riconoscimento a Bruno Carmeni, rinomato maestro di judo, dal passato olimpionico.

Una serata all'insegna dello sport, che ha mostrato come anche il territorio locale sia una fervida fucina di talenti.



(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).

(Foto e video: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport