Veneto e finanziamenti: accolta solo una richiesta su 478. San Fior penalizzata, insorge il vicesindaco: "Inaccettabile"

Solo un contributo concesso su 478 domande ammissibili presentate in Veneto: questo il dato emerso alla pubblicazione degli elenchi degli interventi finanziati dallo Stato per l’anno 2019, per un totale di 297 milioni di Euro riferiti a opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio.

Un dato mal digerito dal Comune di San Fior il quale, lo scorso settembre, aveva presentato una richiesta di contributo per un intervento pari a 985 mila euro per la prevenzione del dissesto idrogeologico.

"È inaccettabile che vengano premiati Comuni che si trovano in dissesto finanziario a discapito di tutti quelli che, con mille difficoltà, gestiscono al meglio le risorse. - dichiara con una certa indignazione Alberto Tonon, vicesindaco di San Fior e assessore ai Lavori Pubblici (nelle foto) - Come possiamo accettare che chi sperpera le risorse pubbliche continui a ricevere finanziamenti?".

Tra le 478 richieste valutate ammissibili, ben 71 provenivano soltanto dalla provincia di Treviso: di queste, una ha ricevuto il contributo richiesto.

"In sostanza, tu Comune che non hai saputo amministrare le risorse a tua disposizione ti meriti altre risorse. Questo è quello che il Ministero dell’Interno e il Ministero dell'Economia e delle Finanze dicono. - continua Alberto Tonon - Non possiamo più parlare di lotta agli sprechi se poi questi sono i fatti".

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport