Folla a San Fior per l'addio a Tommy Saccon. Il parroco: "Purtroppo non possiamo cambiare quanto successo"

C'è ancora tanta incredulità per quanto avvenuto a Tommy Saccon, giovane vita spezzata a soli 19 anni durante la sera di giovedì 14 marzo, una serata come tante altre assieme agli amici: mai nessuno avrebbe potuto pensare come il giovanissimo avrebbe concluso la propria esistenza su quella via Cordignano a Godega di Sant'Urbano.

E il dolore, per quella che è stata a tutti gli effetti una tragedia, era nell'animo di quanti hanno partecipato al funerale di Tommy Saccon, celebrato alle 15.30 di oggi, lunedì 18 marzo, nella chiesa arcipretale di San Fior. Centinaia le persone accorse per dare l'ultimo saluto a questo giovanissimo, a cui è stata negata la possibilità di una realizzazione nella vita adulta. Gli amici e i compagni dell'Ipsia di Sacile da lui frequentato si sono stretti attorno alla famiglia Saccon, per dare il proprio sostegno in un momento così oscuro.

"Per quanto lo desideriamo - ha detto il padre celebrante - non possiamo cambiare quanto è successo, ma la fede ci da la forza di essere qui. Noi siamo qui per Tommy e la fede ci dice come la sua vita continui". E ancora "Siamo qui per confortare la famiglia e proprio alla sua famiglia ora Tommy direbbe quanto le vuole bene.  Adesso Tommy vede la verità eterna e darebbe questo messaggio agli amici, a cui continua a voler bene".

"Tutti noi - ha detto il parroco commosso - ci stringiamo attorno a Tommy e alla famiglia. Tommy non è svanito nel nulla e ringraziamo Dio per il tempo che ce l'ha lasciato". Parole di estremo conforto, quelle pronunciate dal sacerdote, accolte da un profondo silenzio dai presenti i quali, sicuramente, avranno ripensato ai momenti più belli trascorsi con il giovane studente sanfiorese e tutti, nessuno escluso, gli avranno rivolto dall'animo due semplici parole: "Ciao Tommy". La salma del giovane riposerà ora nel cimitero di Pianzano nella tomba di famiglia dei nonni.

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport