San Fior, venerdì scorso il viaggio emozionale tra le "Cronache delle macerie" (video e gallery)

Un viaggio emozionale quello proposto nella serata di venerdì 30 novembre nella sala polifunzionale di San Fior, dove si è tenuta una conferenza dal titolo "I compiti dei Vigili del fuoco e dei volontari della Protezione civile".

Un appuntamento "indispensabile per avere maggiore consapevolezza del rischio", è stato il commento di Nicola Micele, comandante provinciale dei Vigili del fuoco di Treviso.

Complici le immagini proiettate relative all'emergenza in centro Italia e la lettura di brani del volume "Cronache dalle macerie. I racconti dei soccorritori in un mondo sottosopra" di Stefano Zanut, architetto e membro dei Vigili del fuoco di Pordenone, sono stati posti in luce gli aspetti emotivi di quanti si trovano a dover prestare soccorso agli altri.

"Perché i Vigili del fuoco sono uomini", ha specificato Zanut, che ha sottolineato l'importanza di raccontare il tempo dell'emergenza tramite gli occhi dei soccorritori, per i quali è "fondamentale il lavoro di squadra, dove si comunica la complessità di quanto vissuto".

"La vicinanza dei soccorritori è indispensabile - ha spiegato il sindaco di San Fior Gastone Martorel - e la presenza, oltre all'informazione costante è determinante per affrontare situazioni di pericolo".

"Le dotazioni di soccorso sono migliorate rispetto a un tempo. - ha assicurato Alfio Pini, ex capo nazionale del corpo dei Vigili del fuoco - Poi le calamità continuano a succedere perché la natura è più forte dell'uomo, ma le condizioni di lavoro sono migliorate molto".

Una serata, questa, a cui erano presenti anche l'assessore regionale della Protezione civile Gianpaolo Bottacin, l'onorevole Angela Colmellere, il sindaco del Comune di Conegliano Fabio Chies e il consigliere regionale Sonia Brescacin, per "pensare e riflettere" sul tema, come ha sottolineato Giovanni Tel, moderatore dell'incontro e dirigente per il Comune di Conegliano.

Un appuntamento nel quale osservare la rilevanza di "un intervento tramite un'azione di coordinamento e di ripristino delle condizioni antecedenti all'emergenza", come ha fatto presente il direttore regionale dei Vigili del fuoco del Veneto Loris Munaro.

Il Veneto, secondo quanto dichiarato da Bottacin in una sorta di dialogo tra i vari ospiti della serata, può vantare la "Protezione civile migliore d'Italia".

"Abbiamo lavorato molto di prevenzione per l'emergenza del maltempo - ha ribadito l'assessore regionale - ed esiste un vera e propria programmazione che ogni anno introduce varie opere di prevenzione".

"Confidiamo di ricevere dall'Europa dei fondi in più in modo tale da soddisfare i nostri territori", è stato invece l'augurio dell'onorevole Colmellere.

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto e video: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport