A San Fior di Sotto una grotta per ricordare il "Pastore Buono" don Ferruccio De Pizzol

Una grotta e una corona del rosario in cielo per ricordare don Ferruccio De Pizzol. A due anni dalla scomparsa e a 70 dall’ordinazione sacerdotale, la comunità di San Fior di Sotto ha ricordato ieri il "pastore buono". Questa infatti la dedica che si può scorgere nella nuova grotta, sorta nei pressi dell’asilo di Via Zoppé.

Il nuovo capitello che sostituisce il precedente, abbattuto per fare spazio all’ampliamento della scuola materna, è stato "battezzato" dal vescovo di Vittorio Veneto, monsignor Corrado Pizziolo e da don Roberto Camillotti, parroco di San Fior di Sotto. Alla cerimonia erano presenti il sindaco Gastone Martorel e più di 200 residenti e i parenti di don Ferruccio, parroco emerito di San Fior di Sotto che ha trascorso ben 33 anni alla guida spirituale della frazione della Città del Volontariato (1967-2000).

Come la vecchia grotta, voluta proprio da don Ferruccio e intitolata alla Madonna di Lourdes, anche questa è stata costruita da un gruppo di volontari. Momento emozionante, durante l’inaugurazione, è stato il lancio della corona del rosario formata da decine di palloncini. "Ci piace pensare che siano volati via vicino a don Ferruccio", ha detto l’attuale parroco di San Fior di Sotto.



(Fonte: Gruppo ricreativo San Fior di Sotto).
(Foto: Max Bedendi Fotografo ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport