Partiti i lavori per la realizzazione della pista pedonale nella zona “dell’incassero” tra Revine e Vittorio Veneto

Una delle opere più attese nella Vallata e nel vittoriese sta per diventare realtà, grazie al cantiere aperto in questi giorni per la realizzazione di una pista pedonale nel Comune di Revine Lago.

Da sempre il tratto della strada provinciale 35 al confine tra Revine e Vittorio Veneto, per la sua conformazione è ritenuto a rischio per chi lo percorre a piedi. L’imbuto naturale chiamato “incassero” mal si presta a conciliare il traffico delle automobili e dei camion con quello dei pedoni, primi fra tutti gli studenti e tutti coloro che sono costretti a transitare lungo la provinciale per raggiungere la fermata degli autobus, posta nel piazzale del supermercato di Longhere.

revine lavori 2

L’appalto per la realizzazione dell’opera è stato aggiudicato dal comune di Revine Lago all’impresa Edilstrade Massarotto, per un valore di 310 mila euro, progettazione compresa e i lavori dovranno terminare entro il 18 novembre prossimo.

Il lato scelto per la pedonale è quello destro salendo da Vittorio Veneto, lo stesso che ospita il cippo posto a memoria di un partigiano. In futuro l’opera potrebbe avere una continuazione che la renderebbe ancor più funzionale nel Comune di Vittorio Veneto.

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport