Terminato l’iter degli espropri, a gennaio via ai lavori per la pedonale tra Revine a Longhere

"Finalmente abbiamo terminato l’iter degli espropri, a breve avremo in mano il progetto esecutivo che ci permetterà di istituire la gara d’appalto. A gennaio 2019 contiamo di cominciare i lavori". Con queste importanti parole, l’assessore ai lavori pubblici di Revine Lago, Boris Bottega, conferma che la realizzazione del tratto di pista pedonale che collegherà l’abitato di Revine Lago a Longhere è ormai imminente.

Si tratta di un'opera del valore di 310 mila euro fortemente voluta dall’amministrazione di Revine Lago del sindaco Michela Coan, volta a mettere in sicurezza un tratto molto pericoloso di via Roma, lungo la Strada Provinciale 35. La pedonale verrà ricavata sul lato sinistro della strada per chi la percorrere da Revine in direzione Vittorio Veneto.

Come dimostra il render (nelle foto)  che testimonia lo stato attuale e l’opera finita, la pedonale sarà rialzata rispetto al piano stradale e avrà un lunghezza di circa 700 metri, partendo dall’abitato di Revine per arrivare fino al cippo commemorativo che si trova sullo stesso lato della strada al confine con Longhere.

E le coperture di spesa? E’ lo stesso Bottega a precisarlo: "Al momento l’importo è interamente a carico del Comune di Revine Lago, ma stiamo cercando delle linee di contributo ad hoc  per finanziare l’opera".

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport