Revine Lago dedica l’area verde di Santa Maria alla generosità del compianto Valerio Grava

Sabato prossimo, 9 giugno, alle 10 del mattino, nel Comune di Revine Lago, precisamente a Santa Maria, verrà scoperta una targa dall’alto valore simbolico. Il nome inciso sarà quello di Valerio Grava, cittadino generoso nato a Revine nel 1915 e scomparso nel 2007.

Grazie al suo altruismo abbinato ad un alto senso civico, che si sono concretizzati in un lascito di beni mobili ed immobili, il Comune lacustre ha potuto realizzare alcune opere. Una parte della liquidità è stata utilizzata dall'attuale amministrazione del sindaco Michela Coan per l’acquisto di alcuni giochi posti nell’area verde attrezzata adiacente al lago di Santa Maria. Si tratta di una zona amena molto frequentata dai turisti che, con l’arrivo della bella stagione, hanno dimostrato di gradire particolarmente i laghi di Revine, tornati "di moda" come del resto tutto il comprensorio della Vallata.

La targa, oltre alla data di nascita e di morte di Grava, porterà la scritta "Area gioco realizzata grazie al lascito di Grava Valerio". L’assessore Boris Bottega commenta così l’iniziativa: "Questa targa è un piccolo segno di riconoscimento che la giunta di Revine Lago ha voluto dare alla generosità dimostrata dal concittadino Valerio".

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport