Vandalismo a Refrontolo: presa a sassate e rovinata la segnaletica in località Pecolon. Il sindaco: "Atto da condannare"

Nel tardo pomeriggio di ieri, martedì 10 settembre 2019, alcune persone si sono recate in località Pecolon, nel Comune di Refrontolo, e hanno assistito ad uno spettacolo davvero penoso.

La segnaletica e i cartelli realizzati dai volontari di Refrontolo, utili a turisti e residenti per le informazioni sui sentieri e sugli itinerari da percorrere nel territorio comunale, erano stati oggetto di alcuni atti vandalici compiuti nelle ore precedenti.

Qualcuno si è divertito prendere a sassate dei cartelli e la segnaletica dei sentieri posti in loco dai volontari di Refrontolo - ha spiegato una delle prime persone che ha scoperto gli atti vandalici - in collaborazione con il Comune. Oltre alla segnaletica hanno rotto dei vasi di fiori e un pilastro ultracentenario”.

vandalismo 2

“Il luogo - conclude il testimone - è un punto di passaggio di molti turisti in quanto il sentiero congiunge il monte Mondaresca con il bivacco Marsini e il Molinetto della Croda. Di certo tutto questo non sarà un bel vedere per i turisti e per i volontari che si impegnano per mantenere in ordine i sentieri, visto l’aumento del turismo dopo il riconoscimento Unesco”.

“Dispiace che venga vanificato in questo modo il lavoro dei volontari - ha affermato Mauro Canal, sindaco di Refrontolo - Sicuramente è un atto da condannare ma sarà difficile, visto che si tratta di un'area isolata, trovare gli autori dell’atto di vandalismo”.

“Mi appello al buon senso dei cittadini - conclude il sindaco di Refrontolo - e mi dispiace per il mancato rispetto nei confronti delle persone. Provvederemo quanto prima a sistemare la segnaletica e i cartelli che sono stati rovinati”.

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto per gentile concessione di un lettore).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport