Una nuova centenaria a Refrontolo: Maria Da Broi, lucida, attiva, con la patente rinnovata per altri due anni

Buon compleanno Maria! Oggi a Refrontolo l'augurio è rieccheggiato centinaia di volte a casa di Maria Da Broi perchè ancora attiva nella sua abitazione di Refrontolo, ha festeggiato il traguardo prestigioso dei 100 anni.

Persona davvero straordinaria e conosciutissima in paese, non tanto per l’età ragguardevole che ha raggiunto, ma per la vivacità e per lo spirito che ne hanno caratterizzato la vita e che ne distinguono il carattere: chiari segnali, lo sguardo attento e gentile, le parole profonde di chi ne ha viste e passate tante, la lucidità di ringraziare continuamente il Signore per la salute che ancora la assiste e le consente di rendersi utile, accudire gli animali, fare le spese quotidiane, in paese, guidando la propria auto.

Recentemente le è pure stata rinnovata la patente, una soddisfazione che rimane davvero a pochi ultranovantenni, figurarsi ai centenari. Eppure lei è sempre vigile e attenta alla guida, anche se ovviamente i suoi spostamenti sono contenuti.

Nessuna meraviglia quindi che per il suo centesimo compleanno oggi le abbiano fatto visita in molti, parenti e amici soprattutto, ma anche rappresentanti delle Istituzioni e dell’associazionismo locali, tra cui il Sindaco Mauro Canal e i vertici del Gruppo Alpini.

sindaco refrontolo centenariua

“Ho capito che sono in tanti a volermi bene - ha commentato la signora Maria - o almeno a guardarmi con simpatia”. A tutti ha regalato dei ricordi importanti della propria vita, tornando spesso a fasi del passato particolarmente difficili e dolorose e per questo capaci di fare da contraltare rispetto al periodo attuale.

Il pensiero è andato agli anni di drammatica povertà, durante la seconda guerra mondiale, quando i suoceri riuscirono a nascondere delle vacche dalle razzie tedesche, nei boschi vicini.

Una furbizia che le consentì di sfamare successivamente i figli con il latte vaccino, lasciandole un sentimento di assoluta riconoscenza per quei famigliari astuti e per quegli animali generosi.

Diverse persone che hanno avuto modo di stare a contatto con lei confermano che è davvero un regalo del Signore per tutti poter beneficiare di queste testimonianze e avere una memoria storica in paese di tal fatta.

(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: Comune di Refrontolo).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport