Refrontolo, c'è l'esigenza di una casa per le associazioni: si ampliano i magazzini comunali

E’ prossimo l’incarico per la progettazione dell’ampliamento dei magazzini comunali di via Corradini, per il recupero di spazi associativi su due piani come ipotizzato dalla maggioranza ancora in sede di campagna elettorale.

Lo ha annunciato il sindaco Mauro Canal: "Al piano terra uno spazio associativo aperto, mentre al primo piano intendiamo recuperare sale per le associazioni – afferma - Esiste un progetto preliminare ancora del 2012 che intendiamo riprendere in mano. Daremo l’incarico per proseguire con le successive progettazioni dal definitivo e fino all’esecutivo. Questo è un inizio del percorso che intendiamo attuare per dare corpo ad un’opera annosa: la volontà c’era da anni ma il problema finora è stato essenzialmente di natura economica". 

Il costo ipotizzato è di oltre un milione di euro, e prevede la realizzazione di una sala riunioni di cui finora il comune è sprovvisto: "Ma intanto un passo alla volta – afferma Canal - perché i soldi ancora non ci sono: partiamo con la progettazione definitiva che ci permetterà di accedere a dei bandi e quindi con una maggiore possibilità di trovare risorse". La necessità di avere nuovi spazi associativi è comunque piuttosto marcata.

Finora sono proprio mancati: "Sale associative ce ne sono poche – spiega il sindaco -, gli alpini, la parrocchia, ma noi abbiamo bisogno di una sala grande per incontri o momenti conviviali, penso agli anziani. E poi di sale associative per quelle piccole associazioni che non hanno sede, ne abbiamo più di quindici, qualcuna ne ha bisogno, anche i giovani. Sono anni che servono. Certo ci sono stati investimenti in altri settori, ma ora per noi il punto di partenza sarà questo".

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.