Rifiuti abbandonati e vandali al Tempietto Spada di Refrontolo. Il sindaco Canal: "Potenzieremo la sorveglianza"

La zona del Tempietto Spada è uno dei luoghi simbolo di Refrontolo e delle aree più caratteristiche del paese, sede di ritrovi e di iniziative comunitarie.

Tuttavia, la bellezza del Tempietto non ha impedito a qualche ignoto di abbandonare una quantità non indifferente di rifiuti proprio lì: bottiglie di plastica, resti di fiori e un sacco nero giacciono nell'area, divenendo il simbolo della noncuranza di qualche anonimo maleducato verso il benessere del paesaggio (nella foto in alto).

Refrontolo tempietto spada 2

Purtroppo non si tratterebbe del primo episodio ma, come ha confermato il sindaco Mauro Canal, altri casi di vandalismo e abbandono di rifiuti si sarebbero verificati in passato proprio al Tempietto Spada.

"Lunedì della scorsa settimana hanno fatto un sopralluogo al Tempietto il vicesindaco Roberto Collodel e Andrea Della Colletta, consigliere delegato alle manutenzioni. - ha fatto sapere il primo cittadino - L'idea, infatti, è quella di fare delle manutenzioni e di sistemare all'esterno un sistema di videosorveglianza: si tratta di una zona appartata dove é possibile, per chi sta commettendo determinati atti, controllare senza difficoltà se sta arrivando qualcuno". Anche la statua della Madonna è stata vandalizzata: qualcuno ha tranciato di fatto quattro dita della mano destra, abbandonandole a terra. Un atto sacrilego che tutti condannano.

Refrontolo tempietto spada 3

"Visto quanto successo - ha proseguito Canal - potenzieremo la sorveglianza in quell'area con la Polizia municipale e i Carabinieri. I Vigili ora rimuoveranno i rifiuti, valutando se ci siano elementi in grado di far ricondurre all'identità dei responsabili".

Refrontolo vandali tempietto
(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto per gentile concessione di un lettore).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.