Refrontolo, domani doppia cerimonia: intitolate due piazzette a Emma Ciardi e a don Carlo Ceschin

Domani, sabato 16 marzo, Refrontolo ospiterà due appuntamenti che metteranno in risalto la storia locale: alle ore 10.30 si svolgerà la cerimonia di intitolazione della piazzetta adiacente al Belvedere a don Carlo Ceschin, mentre alle 11 la piazzetta vicino al campanile verrà dedicata alla pittrice veneziana Emma Ciardi (nella foto).

Due figure, quelle di don Carlo Ceschin ed Emma Ciardi, che si sono distinte in maniera diversa nel territorio refrontolese e per questo, come ha spiegato il sindaco Loredana Collodel, c'era tutta la "volontà di ricordarle".

Don Carlo Ceschin era originario di Rua di Feletto ed è stato parroco a Refrontolo dal 1906 al 1972. Era stato insignito della Croce di cavaliere della Corona per l'impegno profuso durante la Grande Guerra. Fondatore dell'asilo infantile, aveva dato vita alla Casa della Dottrina Cristiana e al cinema parrocchiale. Per merito suo era stata ingrandita la chiesa del paese e creato il campo sportivo per i giovani.

Emma Ciardi, invece, era una pittrice veneziana che aveva scelto Refrontolo quale luogo ideale da cui trarre ispirazione per i propri dipinti: aveva acquistato Villa Ciardi - poi divenuta Villa Pasinetti e oggi nota come Villa Buosi - dove proseguiva a creare con il pannello i suoi paesaggi e i giardini animati da dame e cavalieri conosciuti in tutto il mondo.

Due figure preziose, quindi, per la realtà di Refrontolo, simbolo di quanto i nostri territori siano davvero uno scrigno prezioso, capace di contenere personaggi e capitoli fondamentali per la storia locale.

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: Comune di Refrontolo).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport