Camion perde carico di letame in Crevada, puzza, rallentamenti e disagi sulla provinciale 38. Ore di lavoro per la pulizia

Disagi, rallentamenti per la perdita di buona parte di una carico di letame da un rimorchio di un camion probabilmente di un coltivatore della zona. Le prime chiamate sono arrivate alla polizia locale di Refrontolo poco dopo le 8 di questa mattina, quando sulla strada provinciale 38, nella zona di Crevada  del Comune di Refrontolo, un camion in transito a quell'ora ha cominciato a perdere dalla sponda posteriore, agganciata male,  il letame da coltivazione sull'asfalto, metendo in grave difficoltà moti automobilisti che hanno dovuto ricorrere in gran numero agli autolavaggi per non "profumare" parcheggi e garage.

Fortunatamente non si si sono verificati incidenti o altri disagi gravi, anche se sono dovuti intervenire diverse pattuglie della Polizia Locale di Refrontolo e Conegliano per il ripristino della viabilità, come ha spiegato il sindaco di Refrontolo Loredana Collodel. "Ho ricevuto personalmente la segnalazione del riversamento del letame sulla strada verso le 8.30 - ha spiegato il primo cittadino - quindi ho chiamato i Vigili, i quali erano già sul posto per monitorare la situazione: si tratta comunque di materiale che rende scivolosa la strada per cui bisognava prestare molta attenzione".

Neppure il camion che trasportava il letame ha subito alcun danno (si pensava ad una uscita di strada) nonostante la perdita di una parte del carico, e comunque i vigili sono riusciti a identificare il proprietario e conducente. Per lui scatteranno delle pesanti sanzioni comprese  le spese di pulitura.  Gli operatori comunali e della provincia, con l'ausilio di ditte specializzate in pulitura dell'asfalto e delle strade, per alcune ore hanno ripulito la sede stradale, lungo diversi chilometri. Per farlo  in sicurezza la polizia locale ha attivato dei sensi unici alternati.

Quando "l'untore" si è accorto del danno che stava provocando ha accostato nella zona industriale di Parè dove si è concluso lo spargimento del letame, ha chiuso la sponda e se n'è andato, salvo poi essere stato raggiunto per il verbale.



(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport