Tragedia del Molinetto a Refrontolo, il presidente Zaia: fatta chiarezza, salvo il mondo del volontariato

“Con questa sentenza finisce un incubo per quattro persone accusate, ma anche per il mondo del volontariato, messo sotto accusa con il presidente della Pro Loco”.

Lo dice il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia (nella foto, durante il sopralluogo all'indomani della tragedia), commentando la sentenza con la quale oggi il tribunale di Treviso ha mandato assolti gli imputati, tre tecnici e il presidente della Pro Loco di Refrontolo, per la tragedia del Molinetto di Refrontolo nella quale, il 2 agosto 2014, persero la vita quattro persone.

“E’ un bene – prosegue il Governatore – che questa sentenza abbia fatto chiarezza su tutta la vicenda, escludendo responsabilità che finivano per ricadere su tutto il settore del volontariato, composto da gente che dona ore e lavoro alla comunità”.

Al contempo, Zaia rivolge un ricordo alle vittime, “che non potremo mai dimenticare”, e alle loro famiglie “alle quali siamo tutti vicini, come singoli e come comunità”.

(Fonte: Regione Veneto).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.t

0
0
0
s2smodern