Refrontolo vince il "Palio delle botti" casalingo: secondo Suvereto, terzo Nizza Monferrato

Un'apoteosi di applausi e di urla di gioia hanno atteso la squadra di Refrontolo, dominatrice della gara del "Palio delle Botti" di Città del Vino, che si è svolta domenica scorsa nella stessa Refrontolo.

Una seconda edizione molto attesa, dopo il successo di pubblico della scorsa annata, che ha visto la ripresa di una tipologia di competizione sportiva originale, poco nota ma sicuramente coinvolgente. E' un appuntamento che vede il paese unito nel sostenere i propri ragazzi, impegnati a portare alto il nome di Refrontolo.

Erano 8 le squadre partecipanti oltre a Refrontolo: Maggiora, Suvereto, Cavriana, Nizza Monferrato, Vittorio Veneto, Avio, Valdobbiadene, Brentino Belluno. Otto squadre che si sono sfidate in un percorso lungo circa 1.550 metri, con partenza da via Corradini ex Latteria, una strada adiacente alla piazza principale del paese. Un percorso che è proseguito lungo la strada provinciale, per poi passare davanti alla chiesa parrocchiale e successivamente di fronte al ristorante-pizzeria "Le Fronde", fino al traguardo che affiancava il municipio.

Sono stati 1.550 metri che hanno messo a dura prova le squadre, sottoposte a una prova di corsa e resistenza notevole, ma alla fine l'hanno spuntata loro, i ragazzi della squadra refrontolese capitanati da Andrea Bellé. Quasi 100 metri di distacco si è formato tra i refrontolesi e i secondi classificati, il gruppo di Suvereto, seguiti dal Nizza Monferrato. Un taglio del traguardo che ha suscitato la gioia del paese, il quale ha potuto gridare o almeno pensare: "I nostri ce l'hanno fatta!".

Una bella responsabilità per la squadra refrontolese, che sicuramente avrà sentito il peso di dover rappresentare le proprie terre in una gara disputatasi in casa. Una vittoria ampiamente festeggiata alla sera assieme a tutta la collettività.

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport