Ladri alla mostra dei vini di Refrontolo, Scapol (Pro Loco): derubati sotto i nostri occhi

"Ce l'hanno fatta sotto agli occhi": è stato questo il commento a caldo di Valter Scapol, presidente della Pro Loco di Refrontolo, a proposito del furto avvenuto ieri sera, giovedì 19 aprile, nella barchessa di Villa Spada, nel corso dell'allestimento della Mostra dei Vini in programma per questo weekend (nella foto l'inaugurazione dello scorso anno).

Sarebbero stati rubati dalla borsa del segretario Sandra Poles il telefonino della Pro Loco, qualche centinaia di euro, frutto degli ultimi tesseramenti, e della documentazione. Nel corso dell'allestimento, durante il quale tutto il gruppo era riunito per lavorare, Poles avrebbe appoggiato un momento la propria borsa del computer a fianco del marsupio del presidente e della borsetta di un altro membro dell'associazione.

"Al momento il telefono della Pro Loco è irreperibile - ha spiegato Scapol - almeno fino a quando non faremo un'altra Sim mantenendo lo stesso numero. Ci siamo accorti del furto verso le 22.30, perché poco prima la stessa Poles aveva risposto al telefonino e pensavamo si trattasse di uno scherzo, anche perché dal mio marsupio e dall'altra borsetta non è sparito nulla".

"Eravamo solo noi nella zona - ha continuato il presidente - e Refrontolo era deserta: non c'era nessuno di sospetto, ma la serata era tranquilla. ce l'hanno fatta sotto gli occhi ed è stata davvero questione di minuti. Probabilmente, trattandosi di una borsa del computer, cercavano proprio quello".

"Ora - ha aggiunto Scapol - la denuncia è stata fatta, ma ci basterebbe ritrovare almeno la documentazione, perché è una perdita di tempo dover rifare tutto quanto era già stato preparato".

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern