La carica dei 1.500: spettacolo ieri, domenica 27 gennaio, in area Fenderl, a Vittorio Veneto per la 34esima edizione del Cross Città della Vittoria. Se a livello assoluto hanno brillato i due favoriti, Ilaria Bonetto di Ga Bassano (nella foto sotto il podio femminile assoluto)  e Primien Manirafasha di Atletica Dolomiti Belluno (nella foto sopra il podio maschile assoluto),  quella di ieri è stata anche e soprattutto la festa dei tanti giovani e dei master che hanno colorato i saliscendi dell’area verde a ridosso del centro città.

Non sono mancati gli applausi di un pubblico attento e partecipe. Momento promozionale con la "Corri libero sui prati",  manifestazione ludico motoria di 500 metri dedicata ai bambini dai 6 ai 10 anni: per molti degli oltre 120 al via era la prima "gara" di corsa campestre. Per tutti, la t-shirt con il disegno firmato da Giulia Zoppas, una piccola triathleta di casa. Alla regia Silca Ultralite Vittorio Veneto.

Ad aprire la mattinata dedicata alla corsa campestre, valida come seconda prova del campionato di società regionale giovanile, assoluto e master (prima fase del campionato italiano), la gara dedicata ai master, che ha visto prevalere nella prima batteria (riservata alle categorie da MM35 a MM55) Ivan Basso (HRobert Running Team). Nella seconda batteria, a livello maschile (dagli MM60 in su) primo al traguardo Giorgio Centofante (Atletica Riviera del Brenta), al femminile la più veloce è stata Patrizia Zanette (Atletica Dolomiti Belluno).

Citta vittoria podio femminile assoluto

Poi via via le gare giovanili. Tra i Ragazzi, vittoria per Lorenzo De Fanti (Gs Quantin Alpenplus) e Beatrice Buso (Trevisatletica), tra i Cadetti di Giovanni Lazzaro (Us Quinto Mastella) e Sofia Tonon (Silca Ultralite Vittorio Veneto), tra gli Allievi di Nicola Cristofori (Atletica Vicentina) e Francesca Dalla Pozza (Atletica Vicentina), tra gli Juniores di Marco Fontana Granotto (Expandia Atletica Insieme Verona) – con Andrea Mason (Silca Ultralite) terzo – e Giada Michielin (Atletica Ponzano).

Nella gara femminile assoluta, Ilaria Bonetto (Bassano) parte prudente, mentre in testa si porta Eleonora Lot (Ponzano). Metro dopo metro, curva dopo curva Bonetto aumenta il passo e si fa sotto, tanto da prendere la testa della corsa e tenerla fino al traguardo, che taglia in 27’26’’. Dietro di lei, anche Sonia Lopes Conceicao (Boscaini Runners) ed Eva Feletto (Vittorio Atletica) risucchiano Lot e vanno a completare il podio femminile. "Dopo una settimana di carico non sapevo cosa aspettarmi – afferma Bonetto, 24enne di Nove – mi sono dovuta trattenere e invece di partire, come al mio solito, in quarta, mi sono moderata aumentando piano piano il ritmo. Sono contenta per la vittoria, in un percorso molto duro, che taglia un po’ il fiato, dove si accelera e poi bisogna rallentare per entrare in curva e poi ripartire. Insomma, bisogna esser bravi a cambiare velocemente andatura. Diciamo che qui a Vittorio, anche mentalmente, non ci si annoia".

citta vittoria

L’ultima gara vede l’assolo, come lo scorso anno, del ruandese Primien Manirafasha (Atletica Dolomiti Belluno), dominatore fino dai primi metri. Per lui la vittoria in 32’27’’. Interessante la lotta per il podio che ha visto, giro dopo giro, un cambiamento delle posizioni. Nella prima parte di gara Mihail Sirbu (Gs Quantin Alpenplus) e Simone Gobbo (Trevisatletica) si piazzano saldamente in seconda e posizione. Ma da dietro rinviene, a gran velocità, Luca Solone (Biotekna Marcon) che si avvicina sempre di più. Sirbu, Gobbo e Solone continuano così in compagnia, mentre Manirafasha è ormai irraggiungibile. Passati i tre quarti di gara, Gobbo e Solone si liberano di Sirbu, procedendo in tandem, fino a quando il veneziano accelera e si invola per la seconda posizione, con Gobbo terzo. "È la seconda volta che vinco a Vittorio Veneto – dice al traguardo il vincitore – il percorso mi piace molto, esalta le mie qualità, con questi saliscendi e questa strette curve. Complimenti all’organizzazione".

Soddisfatto Aldo Zanetti, presidente della società organizzatrice, Silca Ultralite Vittorio Veneto. "Abbiamo cominciato bene l’anno, con una grande partecipazione numerica e arrivi massicci da tutto il Veneto - commenta Aldo Zanetti, presidente di Silca Ultralite Vittorio Veneto – abbiamo assistito anche a gare tecnicamente molto valide. Pure tra i piccoli ci sono stati atleti con qualità importanti. Per quanto riguarda gli atleti Silca, abbiamo avuto una vittoria con Sofia e un terzo posto con Andrea, oltre a bei piazzamenti".

(Fonte e foto: www.silcaultralite.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

BP CampagnaRelazione web