Duemila chilometri in bici per il Tempio del Donatore a Pianezze: il tour di Marco Toppan per il progetto di recupero

Editoria, audiovisivi con brio sull'onda del digitale

Treviso, rinnovato il contratto di lavoro area metalmeccanica: nella Marca interessate 2.500 imprese e 13.500 lavoratori artigiani

Vittorio Veneto, multe e rimozioni, carri attrezzi all'opera per la sagra di Santa Augusta contro i parcheggi abusivi

Barbaria, in malga con Qdpnews.it: l’alpeggio sul Cesen vive ancora tra un po’ di poesia e tanta dedizione

Cordoglio nel mondo del ciclismo per la scomparsa di Felice Gimondi. Il ricordo di Tommaso De Prà: "Un bravo capitano"

Cybercrime, la sanità il settore più colpito in Italia

Allevamento e pastorizia a Mareno di Piave: vocazione storica e importanza nella Podesteria di Conegliano

Farra di Soligo, una vittoria tira l’altra: l’agosto d’oro del campione italiano di ciclocross master 7 Michele Feltre

Pieve di Soligo, sbanda con l'auto e finisce nella scarpata, tre feriti lievi sulla provinciale a Solighetto

Vidor, pasta alla “Gioele” per festeggiare il ferragosto a Casa Maria Adelaide. Importante contributo dei volontari della Pro Loco

Farra di Soligo, il circo “Soluna” incanta il pubblico dell’Alta Marca Trevigiana. Rapiti dalla comunità viaggiante più ecologica al mondo

Revine Lago, Il sindaco Magagnin: “Nessun aumento delle indennità rispetto all’amministrazione precedente”

Treviso, Mom premia chi si abbona con lo smartphone, in arrivo 8 nuovi bus, investimento da 2,2 milioni

Farra di Soligo, grave incidente ieri sera a Caorle per un atleta di “La Piave Volley”. Ricoverato in rianimazione, non è in pericolo di vita

Miane, il Comune lancia un’indagine di mercato per la gestione del nuovo palazzetto dello sport

Valdobbiadene, l'istituto “Dieffe” presente al Meeting di Rimini per far conoscere il nuovo marchio: “Prodotti di classe”

Contributi ai Comuni per la sostenibilità

Da Pieve di Soligo a Częstochowa in 5 giorni. L’avventura di tre ciclisti pievigini sulle orme dell’avventuriero “Gino”

Segusino, lieto fine per il cane abbandonato sotto il ponte di Vas: affidato alle cure dei volontari del canile di Belluno

Valdobbiadene, tutto pronto per l'edizione 2019 del "Tour Terre Amiche". "Abbraccio Unesco" con la Costiera Amalfitana

Samuele Longo lascia l'Inter per il Deportivo La Coruña , ieri la firma del giocatore. Obiettivo promozione nella Liga

Trionfo Zalf al 19esimo Trofeo Città di Conegliano Memorial Sanson, si impone Marco Landi con un poderoso allungo finale

Refrontolo, festa di fine estate con “Troviamoci in piazza”. Lorenzon: “Continueremo l’iniziativa anche in futuro”

Conegliano, domani al centro commerciale Conè arriva l'Adventure Park: divertimento garantito fino al 1° settembre

Cison di Valmarino, curiosità e interesse per il gioco della dama. Artigianato Vivo riscopre una tradizione millenaria

Il cuore del nuovo Patrimonio Unesco necessita di un ufficio turistico permanente. Soldan: “Ci impegneremo per questo”

Veneto, assunzione medici senza specialità. I medici di famiglia del Veneto a fianco della Federazione degli Ordini

Come prevenire l'obesità infantile

Stagione dei funghi al via, all'Ulss 2 controlli gratuiti e micologi a disposizione per ogni chiarimento

Fiorentina e Udinese. E ancora: Cittadella, Brescia e Triestina. Sono solo alcune delle squadre che tra poco più di un mese parteciperanno alla prima edizione del torneo Fcd Conegliano 1907, valevole per il 16esimo "Trofeo Ristorante Loris". Un evento riservato alla categoria Giovanissimi 2005, che vedrà protagonisti i calciatori di alcuni dei maggiori settori giovanili nazionali e del territorio.

Il torneo prenderà il via domenica 29 e lunedì 30 aprile, sui campi di Conegliano e San Vendemiano. La fase finale, infine, si svolgerà martedì 1° maggio, al Narciso Soldan di via Stadio. Alla regia dell'evento la società di casa, il Conegliano 1907, che scenderà in campo con la propria rappresentativa insieme a Liventina (detentrice delle ultime due edizioni), Montebelluna, Feltrese, Graticolato, Donatello, Nervesa, Brescia, Udinese, Fiorentina, Triestina, Cittadella, Union Pro, Mestre, Tricesimo, Belluno, Sanvitese, Cassola, Ancona, Nervesa e Pordenone.


Numerosi gli ospiti presenti ieri sera all'Hotel del Parco Ristorante da Loris, dove si è svolto il gala di presentazione del torneo (nelle foto).  Un evento che possiede il fascino del grande calcio e che in passato ha visto calcare il palcoscenico a giovani calciatori ora professionisti. E' il caso di Federico Bernardeschi, attaccante cresciuto nella Fiorentina ed oggi alla Juventus, per citare il più recente. "E' vero, Federico è stato anche premiato come miglior giocatore", ricorda Loris Bellè, promotore del trofeo che porta il nome della sua attività. "Dopo un anno di pausa abbiamo voluto ripresentare il torneo con l'intento di riportarlo alla luce di una volta, l'obiettivo per i prossimi anni è quello di farlo crescere ulteriormente".

Il trofeo gode anche del sostegno delle amministrazioni comunali di Conegliano e San Vendemiano. "Per il Comune è un piacere concedere il patrocino ad un torneo così importante, la prima edizione organizzata dal Calcio Conegliano - commenta Christian Boscariol, assessore allo sport della città del Cima - Crediamo molto in questo genere di iniziative e siamo orgogliosi di poterle portare avanti".

Pieve torneo ristorante loris conegliano2

Presente alla cena di gala anche Giuseppe Pillon, che da allenatore portò il Treviso dalla Serie D alla B, centrando tre promozioni consecutive. "Loris è un amico, è sempre stato un grande appassionato, e organizzare un torneo così importante non può che dargli lustro - commenta il mister trevigiano - L'Italia ha bisogno dei giovani: per troppo tempo abbiamo lasciato perdere i settori giovanili e adesso ne stiamo pagando dazio. Il futuro è loro e speriamo possano crescere nel modo giusto".

Una vetrina importante quella coneglianese, che vedrà scendere in campo i campioni in erba dei migliori vivai dilettantistici del territorio, ma anche del mondo professionistico. "Questo è un territorio che teniamo d'occhio, sforna sempre talenti per il domani - commenta Manuel Gerolin, ex calciatore nell'Udinese di Zico ed oggi direttore sportivo del club friulano - Conosciamo il torneo, lo visioniamo con molta attenzione ad ogni edizione, e quest'anno vi parteciperemo cercando di essere attenti a tutte le opportunità che potrebbero presentarsi".

(Fonte: Mattia Vettoretti © Qdpnews.it).
(Intervista video Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

beninformati title