Pieve di Soligo, straniero manda al pronto soccorso un’ottantenne. Villanova: “Se accertati i fatti, immediata l’espulsione”

La vicenda del giovane straniero che, dopo un confronto acceso con una signora di ottant’anni, le ha sferrato un pugno in volto mandandola al pronto soccorso per accertamenti medici, ha scosso fortemente la comunità di Pieve di Soligo.

Il fatto si è verificato nella giornata di lunedì 18 novembre, sotto una palazzina nelle vicinanze di piazza Caduti nei Lager, per motivi legati al degrado lasciato da alcune persone che gettano a terra lattine e sigarette nel più totale spregio delle minime regole di educazione civica.

Non si sono fatte attendere le reazioni del mondo della politica locale come quella di Alberto Villanova, consigliere della Regione Veneto e membro della minoranza in consiglio comunale a Pieve di Soligo.

“A distanza di pochi mesi dai fatti che hanno visto un predicatore del Corano segnalato e arrestato per violenze sui bambini - ha dichiarato il consigliere regionale Alberto Villanova - si ripete un gesto di violenza a Pieve di Soligo da parte di un cittadino straniero. Anche questa volta la violenza si è diretta verso un soggetto debole della comunità, una signora di circa ottant’anni, che ha denunciato ai carabinieri di Pieve di Soligo di essere stata colpita al volto da un giovane bengalese dopo un confronto acceso per motivi legati al decoro e alla pulizia di un marciapiede”.

“Se fosse accertata la responsabilità di questo cittadino straniero - prosegue Villanova - ritengo vada immediatamente espulso. Nessuno deve permettersi di alzare le mani e usare la violenza come forma di rivalsa, con l’aggravante di aver abusato della fragilità di una persona anziana. Chiarisco inoltre che nessuno si deve permettere di pensare di istituire degli spazi off-limits per gli italiani”.

Dobbiamo fortemente contrastare tutti quei soggetti che creano dei ghetti di degrado dove non si può entrare - conclude l’ex assessore alla pubblica sicurezza di Pieve di Soligo - C’è chi pensa di fare razzismo contro gli italiani. Auspico davvero che, una volta accertati i fatti da parte delle autorità preposte, la risposta sia esemplare”.

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: per gentile concessione di Alberto Villanova).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.