Sernaglia della Battaglia, incendio nel silos di una vecchia fabbrica nella zona industriale, intervengono i vigili del fuoco

L'allarme è scattato poco dopo le 12,30 quando alcuni operai che stavano lavorando in una vecchia fabbrica dismessa di distillati di solventi e preparati chimici, in via del Mercato, al confine con Pieve di Soligo, per aprire una cisterna-silo hanno utilizzato un disco flessibile e le scintille avrebbero incendiato il contenuto.

incendio falze2 copy

Mentre si alzava un fumo denso e dall'odore acre è stato dato l'allarme chiamando subito i vigili del fuoco, poichè sul posto non c'erano al momento attrezzature idonee per lo spegnimento. Sul posto sono arrivati anche la polizia locale e i tecnici del comune per verificare

Pare che si fosse iniziata a cura dei nuovi proprietari l'opera di bonifica dell'area e si stava procedendo all'apertura dei silos per capire cosa contenevano, se materiale cioè da stoccare in maniera normale o come rifiuto speciale, ma probabilmente una scintilla ha provocato un principio di incendio.

incendio falze3 copy

Una volta sul posto tre squadre dei vigili del fuoco hanno subito recintato l'area e tenuto lontani coloro che non fossero addetti allo spegnimento, per riuscire anche a capire se il contenuto dei silos che stava bruciando fosse nocivo.

Una volta controllato e capito che si poteva procedere i vigili del fuoco hanno avviato l'opera di spegnimento, che non è stata per nulla facile.

incendio pieve2 copy

L'opera di spegnimento si è conclusa verso le 14. Verso le 15.30 sono arrivati sul posto i tecnici dell'ArpaV  che hanno effettuato le prime analisi per capire se ci siano tracce di inquinamento e per prendere nel caso le opportune contromisure.



(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it © Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.