Pieve di Soligo, grande accoglienza in paese per Marco “Osky” Togni per parlare di sclerosi multipla

Questo pomeriggio, lunedì 7 ottobre 2019, l'ingegnere ligure Marco “Osky” Togni ha raggiunto la cittadina di Pieve di Soligo per una nuova tappa della sua missione per sensibilizzare gli italiani sulla sclerosi multipla.

Accolto dall'amministrazione comunale di Pieve di Soligo, con il sindaco Stefano Soldan, il vicesindaco Luisa Cigagna e gli assessori Tobia Donadel, Giuseppe Negri e Danilo Collot insieme alla Pro Loco, all'Aido, all'Avis e ad altre associazioni di Pieve di Soligo, Marco “Osky” Togni ha raggiunto il cuore del nuovo Patrimonio dell'Umanità.

L'obiettivo di Marco è molto ambizioso: percorrere circa 6 mila chilometri in 259 giorni con la volontà di “fermare la sclerosi multipla” grazie alla sua impresa a piedi lungo lo Stivale.

La comunità pievigina ha accolto Marco nel giardino della biblioteca comunale, in piazza Vittorio Emanuele II, dove, oltre all'amministrazione comunale di Pieve di Soligo era presente anche il sindaco Mattia Perencin con il vice sindaco Michele Andreola, in rappresentanza del Comune di Farra di Soligo.

Dopo i racconti della sua avventura, Marco è stato invitato per un brindisi offerto dal Comune di Pieve di Soligo.

L'esperienza nel Quartier del Piave si chiuderà con la tappa valdobbiadenese di domani, martedì 8 ottobre 2019, con l'arrivo di Togni in piazza Guglielmo Marconi verso le ore 18.30.

A Valdobbiadene ci sarà anche un momento per i racconti di viaggio al quale seguirà un aperitivo, offerto dal bar Roma, sotto la loggia del municipio.

L'Aism (Associazione italiana sclerosi multipla) provinciale di Treviso ha voluto sostenere questa iniziativa per accendere i riflettori su questo argomento spesso trattato con superficialità e ignoranza.

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto e video: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.